Search
  • Redazione

28 migrants positive at Covid-19 on board the Moby Zaza at Porto Empedocle

There are many cases ascertained among the non-EU citizens aboard the ferry Moby Zaza, after having been rescued in international waters by the Sea Watch. President Nello Musumeci: «We were right»



The Moby Zaza is at anchor in Porto Empedocle (Agrigento) and all the 209 migrants hosted on board were swabbed yesterday morning. In less than 24 hours the result has arrived. Last night, among other things, it was reported that one of the migrants disembarked from Sea Watch had been admitted to infectious diseases at the "Sant'Elia" hospital in Caltanissetta. It was initially a suspected case of tuberculosis. Then the results of the swab made it clear: Covid-19.


«The procedures adopted for the migrants disembarked from the Sea Watch ship and received for mandatory quarantine on board the ferry Moby Zaza, anchored in the harbour of Porto Empedocle, guarantee the full protection of the health security of the country», sources of the Ministry of the Interior tell Ansa press agency. «The ship is closed, armored. These people got off one ship and boarded another ship and did not meet anyone on the national territory, and now measures and guidelines by the Ministry of Health have been immediately activated. Further swabs will be taken to monitor the situation day after day. The critical issues need to be addressed and properly resolved», the Prefect of Agrigento, Maria Rita Cocciufa, added.


Today there was also a meeting with the Parliamentary Committee on the implementation of the Schengen Agreement, monitoring and surveillance of Europol's activities. The president of the committee, Eugenio Zoffili, today in Porto Empedocle wanted to reassure: «I believe it is my duty - he said - that also the Minister of the Interior and the Minister of Health will soon plan a visit to Sicily and in particular to Porto Empedocle, Pozzallo and Lampedusa. But looking at tourism, Sicily is still Covid free. These people are housed in a ship with contagion control regimes. With satisfaction I look at the 24 hour work of the mayors, who are the first to manage emergencies, and the police. Let's go back to Rome with the requests: we'll ask for the reinforcement of the staff and the instrumentation of the officers».


On the political front, the President of the Region, Nello Musumeci, claims the line of firmness. «28 positive migrants are on the ship at the anchor in Porto Empedocle, a solution that we stubbornly demanded last April 12 from the central government to prevent outbreaks from developing on the island's territory, without being able to circumscribe and control them. Today, our request is better understood. And those who have rambled on, almost accusing us of racism, will today realize that we were right».




(ITA) 28 migranti positivi al Covid-19 a bordo della Moby Zaza in rada a Porto Empedocle


Tanti sono i casi accertati tra gli extracomunitari imbarcati sulla nave Moby Zaza, dopo essere stati salvati in acque internazionali dalla nave Sea Watch. Il presidente Musumeci: «Avevamo ragione»


La Moby Zazà è in rada a Porto Empedocle (Agrigento) e a tutti i 209 migranti che ospita, ieri mattina, sono sono stati effettuati i tamponi rino-faringei. In meno di 24 ore è arrivato l'esito. Ieri sera, tra l'altro, era stato reso noto che uno dei migranti sbarcati dalla Sea Watch era stato ricoverato a Malattie infettive dell'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta. Inizialmente era un caso di sospetta tubercolosi. Poi l'esito del tampone aveva fatto chiarezza: Covid-19.


«Le procedure adottate per i migranti sbarcati dalla nave Sea Watch e accolti per la quarantena obbligatoria a bordo del traghetto Moby Zaza, ancorato nella rada di Porto Empedocle, garantiscono la piena tutela della sicurezza sanitaria del Paese», dicono all'Ansa fonti del ministero dell'Interno. «La nave è chiusa, blindata. Queste persone sono scese da una nave e sono salite su un'altra nave e non hanno incontrato nessuno sul territorio nazionale e adesso sono state avviate misure e linee guide che vengono dal ministero della Salute. Si faranno ulteriori tamponi per monitorare la situazione giorno, dopo giorno. Le criticità vanno affrontate e adeguatamente risolte», ha aggiunto il prefetto di Agrigento, Maria Rita Cocciufa.


Oggi c'è stato anche l'incontro con il comitato parlamentare sull'attuazione dell'Accordo di Schengen, di vigilanza sull'attività di Europol, di controllo e vigilanza. Il presidente del comitato, Eugenio Zoffili, oggi a Porto Empedocle ha voluto rassicurare: «Ritengo doveroso - ha detto - che anche il ministro dell'Interno e il ministro della Salute programmino, a breve, una visita in Sicilia e in particolare a Porto Empedocle, Pozzallo e a Lampedusa. Ma guardando al turismo, la Sicilia resta comunque Covid free. Queste persone sono allocate in una nave con regimi di contenimento del contagio. Con soddisfazione guardo al lavoro h24 dei sindaci, che sono i primi a gestire le emergenze, e delle forze dell'ordine. Torniamo a Roma portando le istanze: chiederemo il potenziamento degli organici e delle strumentazioni degli agenti».


Sul fronte politico, il presidente della Regione, Nello Musumeci, rivendica la linea della fermezza. «Ventotto migranti positivi sono sulla nave in rada a Porto Empedocle, soluzione che con caparbietà abbiamo preteso il 12 aprile scorso dal governo centrale per evitare che si sviluppassero focolai sul territorio dell'isola, senza poterli circoscrivere e controllare. Oggi si capisce meglio quella nostra richiesta. E chi ha vaneggiato accusandoci quasi di razzismo, oggi si renderà conto che avevamo ragione».


Subscribe to Our Newsletter

SicilianNews

Write to info@siciliannews.com

 

ABOUT

CONTACT

ADVERTISE

  • White Facebook Icon
  • Bianco Twitter Icon
  • Bianco YouTube Icona

© 2020 by U.media Srl. - website created with Wix.com