Search
  • Redazione

Tourism, agreement between the University of Catania and Castiglione di Sicilia



The course of Sciences of Tourism of Disfor will work on a series of interventions aimed at enhancing the touristic value of the Sicilian village.


To promote the territory through the study of the context in its various aspects, from archaeological to enogastronomic, including historical-architectural aspects. This is the objective of the agreement signed in recent days by the University of Catania, through the Department of Education Sciences and in particular the degree course in Tourism Sciences, and the municipality of Castiglione di Sicilia, already making the circuit of the "Most Beautiful Villages of Italy".


The agreement, signed by the rector Francesco Priolo and the mayor of Castiglione Antonio Camarda, will last three years and was presented a few days ago by videoconference by the director of Disfor Loredana Cardullo, the president of the cdl in Sciences of Tourism Carmelina Urso and the professor of Archaeology Eleonora Pappalardo, the mayor Camarda and the Councillor for Tourism and Cultural Heritage Dania Papa. The official presentation event and the actual start of the collaboration are scheduled for September.


The agreement will make it possible to activate in particular three projects that will also involve the students of the department: "Akesines", in the field of archaeological studies; "Borghi Tour 2.0", for the study of tourism development models of Italian villages; "Etna tour Wine", for the creation and enhancement of wine tourism itineraries in the most important wine-growing area in Sicily, which is precisely the Etna area.


"This is an important partnership both from the educational and scientific point of view, as well as in terms of territorial marketing - comments Prof. Pappalardo -. Our department, in fact, will take care in full of the enhancement of a village of extraordinary beauty. The proposal for collaboration in fact dates back to a few months ago, but the emergency from Covid-19 has slowed down the process which, however, has now already led to the signing of an agreement on several fronts and which could also involve other bodies on the territory. A targeted action, therefore, aimed at the enhancement of the Sicilian center and the realization of synergies between the University of Catania and the surrounding realities and thus confirms the centrality of the Third Mission in the political and administrative action of our University".


"The projection of Disfor in the territory - concludes the teacher - continues to strengthen, as well as through the dense network of partnerships in the educational field, through agreements and protocols of understanding aimed at promoting the tourist offer and training students by putting them in direct contact with the bodies responsible for promotion, enhancement and protection activities.




(ITA) Turismo, accordo di collaborazione tra l’Università di Catania e il Comune di Castiglione di Sicilia


Il corso di Scienze del Turismo del Disfor lavorerà a una serie di interventi atti alla valorizzazione turistica del borgo siciliano

Promuovere il territorio attraverso lo studio del contesto nei suoi vari aspetti, da quello archeologico, a quello enogastronomico, compresi gli aspetti storico-architettonici. Questo l’obiettivo dell’accordo siglato nei giorni scorsi dall’Università di Catania, per il tramite del dipartimento di Scienze della Formazione e in particolare del corso di laurea in Scienze del Turismo, e il comune di Castiglione di Sicilia, già facente del circuito dei “Borghi più belli d’Italia”

La convenzione, siglata dal rettore Francesco Priolo e dal sindaco di Castiglione Antonio Camarda, avrà una durata triennale ed è stata presentata qualche giorno fa in videoconferenza, dal direttore del Disfor Loredana Cardullo, dal presidente del cdl in Scienze del Turismo Carmelina Urso e dalla docente di Archeologia Eleonora Pappalardo, dal sindaco Camarda e dall’assessore al Turismo e ai Beni culturali Dania Papa. L’evento di presentazione ufficiale e l’avvio effettivo della collaborazione sono previsti per settembre.

La convenzione permetterà di attivare in particolare tre progetti che coinvolgeranno anche gli studenti del dipartimento: “Akesines”, nel campo degli studi archeologici; “Borghi Tour 2.0”, per lo studio dei modelli di sviluppo turistico dei borghi italiani; “Etna tour Wine”, per la creazione e valorizzazione di itinerari enoturistici nella più importante area vitivinicola siciliana, che è appunto quella etnea.

“Si tratta di una partnership importante sia sotto l’aspetto formativo e scientifico, sia del marketing territoriale – commenta la prof.ssa Pappalardo -. Il nostro dipartimento, infatti, si occuperà in toto della valorizzazione di un borgo di straordinaria bellezza. La proposta di collaborazione in effetti risale ad alcuni mesi fa, ma l’emergenza da Covid-19 ha rallentato l’iter che comunque adesso ha già portato alla firma di un accordo su più fronti e che potrebbe coinvolgere anche altri Enti sul territorio. Un’azione mirata, dunque, volta alla valorizzazione del centro siciliano e alla realizzazione di sinergie tra l’Università di Catania e le realtà circostanti e che conferma quindi la centralità della Terza Missione nell’azione politica e amministrativa del nostro Ateneo”.

“La proiezione del Disfor nel territorio – conclude la docente - continua a rafforzarsi, oltre che attraverso la fitta rete di partnership di ambito educativo, per mezzo di accordi e protocolli di intesa miranti a promuovere l’offerta turistica e formare gli studenti mettendoli a diretto contatto con gli Enti preposti alle attività di promozione, valorizzazione e tutela”.