Search
  • Redazione

Agriculture, Pd amendment for irrigation fees 2013-19 suspended until November

Updated: Apr 26


From the parliamentary work to finalize the regional financial law, in Palermo, a helping hand arrives to agricultural entrepreneurs on a long-standing issue that had long made the world of agriculture protest. The Budget Committee of the Sicilian Regional Assembly has approved an amendment presented by the PD that provides for the suspension until November 2020 of the payment of the irrigation fees to the Reclamation Consortia for the period 2013/2019. The amendment was proposed by the parliamentarians PD Michele Catanzaro, Giuseppe Lupo, Baldo Gucciardi and Nello Dipasquale. «This is a very important result - Pd politicians say - which meets the requests of thousands of Sicilian farmers, who otherwise would have received the folders relating to the arrears fees at a time of great difficulty linked to the Coronavirus emergency». «Moreover - Catanzaro, Lupo, Gucciardi and Dipasquale add - these are arrears calculated on the basis of tariffs for water for irrigation that had been significantly increased compared to the past: we continue to work primarily to maintain this measure also in the classroom of the examination of the financial, we will subsequently ask to recalculate the rates and bring them back to the initial amounts».



Agricoltura, emendamento Pd: sospesi canoni irrigui sino a novembre


Dai lavori parlamentari per mettere a punto la legge finanziaria regionale, a Palermo, arriva una mano di aiuto agli imprenditori agricoli su un tema annoso e che da tempo aveva fatto protestare il mondo dell'agricoltura.


La commissione Bilancio dell’Ars ha approvato un emendamento presentato dal PD che prevede la sospensione fino al novembre 2020 del pagamento dei canoni irrigui ai Consorzi di bonifica relativi al periodo 2013/2019. L’emendamento è stato proposto dai parlamentari PD Michele Catanzaro, Giuseppe Lupo, Baldo Gucciardi e Nello Dipasquale.


«Si tratta di un risultato importantissimo – dicono i parlamentari PD - che va incontro alle richieste di migliaia di agricoltori siciliani, che altrimenti avrebbero ricevuto le cartelle relative ai canoni arretrati proprio in un momento di grande difficoltà legato all’emergenza Coronavirus».


«Oltretutto – aggiungono Catanzaro, Lupo, Gucciardi e Dipasquale – si tratta di arretrati calcolati sulla base di tariffe dell’acqua per uso irriguo che erano state notevolmente aumentate rispetto al passato: continuiamo a lavorare innanzitutto per mantenere anche in Aula questa misura nell’ambito dell’esame della finanziaria, successivamente chiederemo di ricalcolare le tariffe e riportarle agli importi iniziali».