Search
  • Redazione

Alitalia, Bianco: «Tickets too expensive, Catania-Rome return flight even 800 euros»

In addition to the announcement of the stop from July flights to and from Trapani from Rome and Milan, Alitalia is in the storm also for the too expensive tickets.


Enzo Bianco

Yesterday also Enzo Bianco, former mayor of Catania and president of Liberal Pd, denounced the too expensive tickets of the national company. «I am really outraged - Bianco wrote on his facebook profile - the cost of air tickets from Sicily and for Sicily is unbearable. The ticket for the Rome-Catania flight cannot cost almost as much as a month's salary. A problem that deserves everyone's commitment, in the meantime finding a solution to the difficulties expressed by low cost airlines, without which Alitalia will continue unacceptably to keep air tickets to and from Southern Italy and Sicily at exorbitant prices».


Bianco wrote: «An Alitalia return flight from Catania or Palermo to Rome cannot cost 800 euros! We cannot allow that. Only the national airline is operating in Sicily with a surge in ticket prices that is undermining any attempt at economic recovery. Alitalia - Bianco adds - while losing resources on the unprofitable Rome-Milan, already abundantly covered by high speed rail, prefers to speculate on the Rome-Sicily routes. In particular the Rome-Catania route, which is the busiest and most profitable of all the national and international routes. It's time to say enough».



(ITA) Alitalia, Bianco: «Prezzi troppo alti, volo A/R Catania-Roma anche 800 euro, adesso basta»


Oltre l'annuncio dello stop da luglio ai voli da e per Trapani da Roma e Milano, Alitalia è nella bufera anche per il "caro-prezzi". ieri anche Enzo Bianco, ex sindaco di Catania e presidnete dei Liberal Pd, ha denunciato le tarriffe troppo cososte della compagnia nazionalie. «Sono davvero indignato - ha scritto Bianco sul suo profilo facebook - il costo dei biglietti aerei dalla Sicilia e per la Sicilia è insostenibile. Il biglietto del volo Roma-Catania non può costare quasi quanto un mese di stipendio. Un problema che merita l’impegno di tutti, intanto trovando una soluzione rispetto alle difficoltà espresse dalle compagnie low cost, senza le quali Alitalia continuerà in modo inaccettabile a mantenere i biglietti aerei, da e per il Mezzogiorno e la Sicilia, a prezzi esorbitanti».


Bianco scrive: «Un volo Alitalia di andata e ritorno da Catania o Palermo per Roma non può costare 800 euro! Non lo possiamo consentire. In Sicilia sta operando solo la compagnia di bandiera con un’impennata dei prezzi dei biglietti che sta minando qualsiasi tentativo di ripresa economica. Alitalia - aggiunge Bianco - mentre perde risorse sulla poco remunerativa Roma-Milano, già abbondantemente coperta dall’alta velocità ferroviaria, preferisce speculare sulle tratte Roma-Sicilia. In particolare la tratta Roma-Catania, che è la più frequentata e la più redditizia fra tutte le tratte nazionali ed internazionali. È ora di dire basta».