Search
  • Gianluca Reale

Calcio Catania, Sigi: «At work to present the purchase offer to the Court»

Catania tied against Ternana in the unfortunate play off challenge to try to move up to Serie B. The club is out of the game now, but the future of the club is at stake. Sigi, the company led by Fabio Pagliara and Maurizio Pellegrino, is at work to file their bid in the competitive procedure opened by the Catania Court for the sale of Calcio Catania.



The company itself, the only one to have openly expressed its interest in the acquisition of the "rossazzurro" club, has announced this.


«The day is finally approaching. The day in which the "past" poor management will have to leave room for all those entrepreneurs, not only Sigi, who, by participating in the competition, will show seriousness and concreteness together with the inevitable passion», says a note spread by the company that proposes to create a sort of popular shareholding to finance the club.


«Sigi's consultants - the press release continues - will work in the next few days to prepare and present the documentation required by the call for competition within the terms set by the Court. At the same time, the future governance will be put to work, without wasting time, to be ready in the event that Sigi should, as hopefully, be awarded; also considering that the delays will urgently require us to deal with the procedure of Calcio Catania».


«Sigi is already starting to work on all the essential steps to plan for the next season: federal and fiscal deadlines, agreements to be closed and workers to be protected regardless of their category. In case Sigi's proposal should turn out to be the best one on the field, we will work in the exclusive interest of Catania and its fans. If Sigi is not the winner, its merits will not be recognized for having laid the foundations of the rescue, however, not exactly against a collaboration of the interlocutor, instead, certainly due».



(ITA) Calcio Catania, la Sigi: «Al lavoro per presentare l'offerta di acquisto al bando del Tribunale»


Il Catania ha pareggiato contro la Ternana nella sfortunata sfida play off per provare a salire in Serie B. Adesso è fuori dai giochi, ma in in ballo c'è il futuro del club rossazzurro. La Sigi, la società guidata da Fabio Pagliara e Maurizio Pellegrino, è al lavoro per depositare l'offerta alla procedura competitiva aperta dal tribunale di Catania per la vendita del Calcio Catania.


Lo comunica la stessa società, unico soggetto ad avere apertamente manifestato l'interesse all'acquisizione del club rossazzurro.


«Si avvicina, finalmente, sempre più il giorno in cui la “passata” gestione poco virtuosa dovrà lasciare spazio a tutti quegli imprenditori, non solo a Sigi, che, partecipando alla competizione, mostreranno serietà e concretezza insieme all'immancabile passione», recita una nota diffusa dalla società che propone di creare una sorta di azionariato popolare per finanziare il club.

«I consulenti della Sigi - prosegue il comunicato - lavoreranno nei prossimi giorni per predisporre e presentare la documentazione richiesta dal bando nei termini previsti da quest'ultimo. Nello stesso tempo la futura governance si metterà a lavoro, senza perdere tempo, per essere pronta nel caso in cui la Sigi dovesse, come si auspica, risultare aggiudicataria; considerando anche che i ritardi imporranno con urgenza di occuparsi della procedura del Calcio Catania».

«La Sigi sta già cominciando a lavorare su tutti i passaggi imprescindibili per programmare la prossima stagione: scadenze federali, fiscali, accordi da chiudere e lavoratori da tutelare a prescindere dalla categoria di appartenenza. Nel caso in cui la proposta di Sigi dovesse risultare la migliore in campo, si lavorerà nell'esclusivo interesse del Catania e dei suoi appassionati. Se Sigi non risulterà aggiudicataria non potranno non essere riconosciuti i suoi meriti per aver posto, comunque, le basi del salvataggio non proprio a fronte di una, invece certamente dovuta, collaborazione dell’interlocutore».