Search
  • Redazione

Catania, evacuated and cleaned the area of Piazza Grenoble, the mayor: «Commitment maintained»

In little more than two hours this morning the private area close to Piazza della Repubblica, on the corner of Piazza Grenoble and Via Teocrito, was freed, without any need to resort to acts of force, where with tents and waste material, more than twenty or so migrants were stationed, even at night, in very poor sanitary conditions.



The Mayor Salvo Pogliese's order of 17 June, which had also caused controversy in the city, was followed up. The ordinance was followed by the constant action of the municipal social workers (now also present during the evacuation and extraordinary cleaning operations) and the volunteers of the light garrison in convincing the migrants to leave that unhealthy area.


This morning, operators of the Municipal Police, under the command of Stefano Sorbino, with the support of the Carabineri, Guardia di Finanza and State Police, led the evacuation of about eight tons of waste and material of all kinds, from the area where only four migrants were left to live, which were found to be irregular, and for this reason taken over by the police officers of the Police Headquarters for the investigation and follow-up of the law. The four migrants were taken out of the area around 11.45 am. The personal belongings of the four migrants were taken over by the officers, while everything else, including numerous mattresses and tents of the Canadian type of the others but also a large television set, left by those who had left the area during the days, was removed with bulldozers and vehicles, by the waste collection operators and taken to the landfill.


At the end of the activities to restore the essential conditions of hygienic safety, the mayor Salvo Pogliese, who followed the operations, in constant contact with the head of cabinet Giuseppe Ferraro present on the spot together with the councillor for ecology and safety Fabio Cantarella, spoke of «commitment maintained, brought to completion thanks also to the collaboration of the prefect and the quaestor freeing an area where there were devastating hygienic conditions. An act that had to come after an action of persuasion that had its effects, given that there were only four irregular migrants left».


The mayor of Pogliese also announced, in agreement with the councillor for ecology Fabio Cantarella, that already tomorrow morning, starting at five o'clock in the morning, there will be a new cleaning and deratization operation of the whole area of Corso Sicilia and Piazza della Repubblica-Grenoble.



(ITA) Catania, sgomberata e ripulita l’area di piazza Grenoble, il sindaco: «Impegno mantenuto»


In poco più di due ore stamattina è stato liberato, senza alcuna necessità di ricorrere ad azioni di forza, il terreno privato attiguo a piazza della Repubblica, angolo con piazza Grenoble e via Teocrito, dove con tende e materiale di risulta, oltre una ventina di migranti stazionavano, anche di notte, in gravissime condizioni igienico sanitarie.


Si è dato così seguito all’ordinanza del sindaco Salvo Pogliese dello scorso 17 giugno, che aveva suscita anche diverse polemiche in città. All'ordinanza è seguita una costante azione delle assistenti sociali comunali (oggi presenti anch'esse durante le operazioni di sgombero e pulizia straordinaria) e dei volontari del presidio leggero nel convincere i migranti a lasciare quell’area malsana.


Stamattina operatori della polizia Municipale, al comando di Stefano Sorbino, con il supporto di Carabineri, Guardia di Finanza e Polizia di Stato, hanno guidato lo sgombero di circa otto tonnellate di rifiuti e materiale di ogni tipo, dall’area dove erano rimasti a dimorare solo quattro migranti, risultati non regolari, e per questo presi in consegna dagli agenti della Questura per gli accertamenti e gli consequenziali di legge. I quattro migranti sono stati portati via dall'area intorno alle 11,45. Effetti personali dei quattro migranti sono stati presi in consegna dagli agenti, mentre tutto il resto, tra cui numerosi materassi e tende del tipo canadesi degli altri ma anche un grande televisore, lasciato da quanti nei giorni avevano lasciato l’area è stato rimosso con ruspe e automezzi, dagli operatori della raccolta rifiuti e portato di discarica.


A conclusione delle attività di ripristino delle essenziali condizioni di sicurezza igienica, il sindaco Salvo Pogliese che ha seguito le operazioni, in costante contatto con il capo di gabinetto Giuseppe Ferraro presente sul posto assieme all'assessore all'ecologia e alla sicurezza Fabio Cantarella, ha parlato di «impegno mantenuto, portato a compimento grazie anche alla collaborazione del prefetto e del questore liberando un’area dove vi erano condizioni igieniche devastanti. Un atto dovuto arrivato dopo un’azione di persuasione che ha avuto i suoi effetti, visto che erano rimasti solo quattro migranti irregolari».


Il sindaco Pogliese ha anche annunciato, d’intesa con l’assessore all’ecologia Fabio Cantarella, che già domani mattina a partire dalle cinque del mattino ci sarà una nuova operazione di pulizia e derattizzazione di tutta l’area di Corso Sicilia e piazza della Repubblica-Grenoble.