Search
  • Redazione

Catania, the flea markets and handicraft markets re-start in "experimentation" mode

Respect for the rules, cleanliness and decorum have characterized the re-opening of the "Flea Market" inside the parking lot Sostare in Via Ventimiglia and that of the Handicraft and Used theings market, in the area in front of the entrance to the former fruit and vegetable market of San Giuseppe La Rena. The two Sunday markets have resumed their activities after the lockdown.



The operators have actively collaborated in both markets, facilitating the disposal of waste by using the lockdown trucks that the municipal ecology department has made available, respecting the distance and the requirements set out in the ordinance issued by the mayor Salvo Pogliese.


The "flea market". At the parking lot of the "Pino" have sold their products a hundred or so historical hobbyists, but there has also been given space to the occasional ones who, in order of arrival, have put on sale their merchandise regularizing their position.


The flea market and handicrafts. About two hundred, on the other hand, the second-hand and artisan traders of San Giuseppe La Rena who have finally adopted suitable conduct for a public space leaving the surrounding areas clean. In the last few weeks the Municipality had ordered repeated bans and sanctions, while the police, two weeks ago, carried out kidnappings and referred several people to the Judicial Authority.


"We can be proud of these results - the mayor Salvo Pogliese said - because we could not allow the behavior of a few people to jeopardize the conduct of business activities that are very rooted in our urban context. We acted with seriousness and rigor, finding compatible solutions, sometimes even complex, and for this I thank Councillor Balsamo and the officials of the Production Activities Department. Those who do not respect the rules should be marginalized and the absence of squatters recorded today takes on great significance, because it traces a path on which there is no going back».


The mayor of Pogliese and Councillor Balsamo have announced that the two markets next Sunday will be authorized again, always with the formula of "experimentation" to continue the monitoring action and perfect the development according to the rules that will be established.


Finally, the Head of the Productive Activities Department, Gianpaolo Adonia, announced that since the payment of the public land use bulletins of the operators, the Municipality has collected about 2700 euros.



(ITA) Catania, ripartono i mercatini delle pulci e dell'artigianato

Rispetto delle regole, pulizia e decoro hanno caratterizzato lo svolgimento dei mercatini delle “Pulci” all’interno del parcheggio Sostare di via Ventimiglia e quello dell’Artigianato e dell’Usato, nell'area antistante l’ingresso dell’ex mercato ortofrutticolo di San Giuseppe La Rena. I due mercati domenicali hanno ripreso le attività dipo il lockdown.


Gli operatori hanno collaborato attivamente in entrambi i mercati agevolando lo smaltimento dei rifiuti utilizzando gli scarrabili che l’assessorato comunale all'ecologia ha reso disponibili, rispettando il distanziamento e le prescrizioni stabilite nell'ordinanza emessa dal sindaco Salvo Pogliese.

Il mercatino delle "pulci". Al parcheggio del “Pino” hanno venduto i loro prodotti un centinaio di hobbisti storici, ma si è dato spazio anche a quelli occasionali che in ordine d’ arrivo hanno messo in vendita la propria mercanzia regolarizzando la propria posizione.


Il mercatino dell'usato e dell'artigianato. Circa duecento, invece, gli operatori commerciali dell’usato e dell'artigianto di San Giuseppe La Rena che finalmente hanno adottato condotte adeguate a uno spazio pubblico lasciando pulite le aree circostanti. Nelle scorse settimane il Comune aveva ordinato ripetuti divieti e sanzioni, mentre le forze dell’Ordine, due settimane addietro, hanno operato sequestri e deferito all’Autorità Giudiziaria diverse persone.


“Possiamo andare orgogliosi di questi risultati - ha detto il sindaco Salvo Pogliese - perchè non potevamo consentire che per il comportamento di pochi si pregiudicasse lo svolgimento delle attività commerciali che sono molto radicate nel nostro contesto urbano. Abbiamo agito con serietà e rigore, trovando soluzioni compatibili, talvolta anche complesse, e per questo ringrazio l’assessore Balsamo e i funzionari della Direzione Attività produttive. Chi non rispetta le regole va emarginato e l’assenza di abusivi registrata oggi assume un grande significato, perché traccia una strada su cui non si torna indietro”.


Il sindaco Pogliese e l’assessore Balsamo hanno fatto sapere che i due mercatini domenica prossima verranno nuovamente autorizzati, sempre con la formula della “sperimentazione” per proseguire nell’azione di monitoraggio e perfezionare lo svolgimento secondo le regole che verranno stabilite.


Infine, il Responsabile della Direzione Attività Produttive Gianpaolo Adonia ha reso noto che dal versamento dei bollettini di utilizzo del suolo pubblico degli operatori, il Comune ha incassato circa 2700 euro.