Search
  • Gianluca Reale

Cinema, the teenagers of the Zisa of Palermo in the new film by Li Donni

The last year of middle school for four boys in Palermo is dominated by change and uncertainty. The neighborhood where they live is a cage but at thirteen years old life is an adventure to cross. Between school and work, their first loves and family, Daniel, Morena, Desirée and Simone look to adolescence in search of their way. This is the story of "La nostra strada", the new film by director and documentary filmmaker Pierfrancesco Li Donni in competition at the 16th Biografilm Festival from June 5 to 15, and visible in streaming on the MyMovies.it platform.



The film will be broadcast online free of charge on Friday 12 June at 21 and will be available for 24 hours by booking a seat in the festival's virtual theatre, accessing www.mymovies.it and creating an account. The film is produced by Ladoc with the contribution of Siae - Dalla parte di chi crea and with the support of the Sicilia Film Commission within the Sensi Contemporanei project.



Four years after "Loro di Napoli" (winner of the best Italian film at the Festival dei Popoli, of the Télérama prize at FIPA in Biarritz and of the Docs MX in Mexico City), the director from Palermo puts another suburb, this time the one in Palermo, in the centre of his gaze through the "zavattiniano tracking" of some teenagers living in the Zisa district, during their last year in junior high school. A year of transition, dominated by change and uncertainty, in which the youngsters approach adolescence in search of their own way, in a working-class neighborhood where unemployment reaches peaks of 50%, school dropout reaches peaks of 8% and where many of their peers leave school once they reach compulsory school age.


An issue that has become sadly topical again with the recent Coronavirus emergency with the risk of widening inequalities between those who can afford to take lessons online and those who can't, worsening the level of social exclusion of children and the risk of educational poverty.



(ITA) Cinema, gli adolescenti della Zisa di Palermo nel nuovo film di Li Donni


L'ultimo anno delle medie per quattro ragazzi di Palermo è dominato dal cambiamento e dall'incertezza. Il quartiere dove vivono è una gabbia ma a tredici anni la vita è un'avventura da attraversare. Tra la scuola e il lavoro, i primi amori e la famiglia, Daniel, Morena, Desirée e Simone si affacciano all'adolescenza andando in cerca della loro strada. E' questa la storia di La nostra strada, il nuovo film del regista e documentarista Pierfrancesco Li Donni in concorso al 16° Biografilm Festival in programma dal 5 al 15 giugno, e visibile in streaming sulla piattaforma MyMovies.it.



Il film sarà trasmesso online gratuitamente venerdì 12 giugno alle ore 21:00e sarà disponibile per 24 ore prenotando un posto nella sala virtuale del festival, accedendo al sito www.mymovies.it  e creando un account. La pellicola è prodotta da Ladoc con il contributo di Siae – Dalla parte di chi crea e con il sostegno della Sicilia Film Commission nell'ambito del progetto Sensi Contemporanei.



A 4 anni di distanza da Loro di Napoli (vincitore come miglior film italiano al Festival dei Popoli, del premio Télérama al FIPA di Biarritz e del Docs MX di Città del Messico), il regista palermitano rimette al centro del proprio sguardo un’altra periferia, questa volta quella palermitana, attraverso il “pedinamento zavattiniano” di alcuni adolescenti che abitano il quartiere Zisa, durante il loro ultimo anno alle scuole medie inferiori. Un anno di passaggio, dominato dal cambiamento e dall'incertezza, in cui i ragazzi si affacciano all'adolescenza andando in cerca della loro strada, in un quartiere popolare dove la disoccupazione tocca punte del 50%, la dispersione scolastica raggiunge picchi dell’8% e dove molti dei loro coetanei lasciano gli studi una volta raggiunta l’età dell’obbligo scolastico.


Un tema tornato tristemente attuale con la recente emergenza del Coronavirus con il rischio che si amplifichino le diseguaglianze tra chi può permettersi di seguire le lezioni online e chi no, aggravando il livello di esclusione sociale dei ragazzi e il rischio di povertà educativa.



Subscribe to Our Newsletter

SicilianNews

Write to info@siciliannews.com

 

ABOUT

CONTACT

ADVERTISE

  • White Facebook Icon
  • Bianco Twitter Icon
  • Bianco YouTube Icona

© 2020 by U.media Srl. - website created with Wix.com