Search
  • Redazione

Coronavirus, a Catania positivo un vigile urbano, quarantena per lui e un collega di pattuglia

Un caso di contagio è stato riscontrato all'interno del corpo di polizia municipale di Catania. Immediate le misure di prevenzione. Lo comunica l'ufficio stampa del Comune.



«Dopo essersi spontaneamente sottoposto nella giornata di ieri a tampone presso una struttura ospedaliera - recita la nota del Comune - un ispettore appartenente al Corpo di Polizia Municipale ha comunicato di essere risultato positivo al Covid-19. Sono state prontamente attivate dal Comandante del Corpo Stefano Sorbino le procedure previste dai protocolli di sicurezza ed è stata, così, immediatamente effettuata dagli uffici comunali preposti la sanificazione di tutti i locali del Comando nella sede centrale di Piazza Spedini, luogo di lavoro dell’ispettore della polizia locale».


Oltre al vigile urbano positivo, in quarantena domiciliare da ieri per i successivi 14 giorni insieme ai suoi familiari, i medici dell’Azienda sanitaria provinciale hanno disposto la quarantena per il suo compagno di pattuglia. Gli altri colleghi, indicati dal lavoratore quali soggetti con cui lo stesso ha avuto più frequenti relazioni di lavoro, sono stati contattati dai medici dell’Asp che hanno impartito disposizioni ad adottare tutti i comportamenti utili alla protezione individuale – uso di mascherina protettiva in presenza di altre persone, distanziamento interpersonale di 1 metro e frequente lavaggio delle mani – insieme all'autovalutazione dei sintomi per i prossimi 14 giorni. 


Nei loro confronti, in quanto appartenenti alle Forze di Polizia, non è stato però disposto l’allontanamento dal posto di lavoro. Nei prossimi giorni, questi lavoratori, verranno comunque sottoposti a tampone a cura dell’ Asp al fine di accertare le loro reali condizioni di salute.