Search
  • Redazione

Coronaviruses, outdoor mask and swabs for those arriving from Malta, Greece and Spain

The mask must also be used in the open air, trust isolation and swab for all Sicilians who will return from Malta, Greece and Spain from next 14 August. This is one of the provisions contained in the new ordinance signed yesterday by the President of the Region, Nello Musumeci.



In order to avoid any possible contagion, the ordinance reaffirms the obligation to use the mask «in public and private places, even outdoors, when it is not possible to maintain the interpersonal safety distance»".

MEASURES RESERVED FOR SICILIANS

In particular, residents or domiciled in the Island who have been to Malta, Greece or Spain (even if only in transit) must register on the website www.siciliacoronavirus.it, notify their family doctor or paediatrician of their free choice, the Asp Prevention Department responsible for the territory and the Municipality of residence or domicile. The citizens in question will be taken care of by the Usca for health surveillance and will have to remain in trust isolation for 14 days. At the end of quarantine, they will be swabbed. This measure is the result of a careful analysis of the current epidemiological data which is characterized by the return of positive Sicilian subjects mainly from Malta.


TOURISTS AND NON-RESIDENTS OR DOMICILED IN SICILY

The new ordinance provides for health surveillance and monitoring also for persons not resident or not domiciled on the island who, coming or transiting from Greece, Malta and Spain enter Sicily from next August 14. They will be required to register on the website siciliasicura.com, and to use the app "SiciliaSiCura" "for the purpose of contact with the Regional Health Service (Ssr) and possible monitoring / assistance of their state of health". It will be the Uscat (Health Units of Continuity Assistance Tourism) to take charge of all registered subjects.

WHO IS EXEMPTED

Crews and crew of means of transport, health workers and those travelling to and from the territories of Greece, Malta and Spain exclusively for documented occupational or health reasons shall be exempted from their obligations. These persons must in any case fill in a form and send it to the Civil Protection Department of the Presidency of the Sicilian Region.  


The ordinance will come into force from next August 14 and will be valid until September 10, 2020.



(ITA) Coronavirus, obbligo di mascherina all'aperto e tamponi a chi arriva da Malta, Grecia e Spagna

Obbligo dell'uso della mascherina anche all'aperto, isolamento fiduciario e tampone per tutti i siciliani che dal prossimo 14 agosto faranno rientro da Malta, Grecia e Spagna. E’ una delle disposizioni contenute nella nuova ordinanza firmata ieri dal presidente della Regione, Nello Musumeci.


Per scongiurare ogni possibile contagio, nell’ordinanza si ribadisce l’obbligo dell’uso della mascherina «“in luoghi pubblici e privati, anche all'aperto, quando non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza interpersonale». LE MISURE RISERVATE AI SICILIANI In particolare, i residenti o domiciliati nell’Isola che sono stati a Malta, in Grecia o in Spagna (anche solo di transito) dovranno registrarsi sul sito internet www.siciliacoronavirus.it, darne comunicazione al proprio medico di famiglia o al pediatra di libera scelta, al dipartimento di Prevenzione Asp competente per territorio ed al Comune di residenza o domicilio. I cittadini in questione saranno presi in carico dalle Usca per la sorveglianza sanitaria e dovranno rimanere in isolamento fiduciario per 14 giorni. Al termine della quarantena, saranno sottoposti a tampone. Tale misura è frutto di un'attenta analisi dell'attuale dato epidemiologico che è caratterizzato dai rientri di soggetti siciliani positivi principalmente da Malta.

TURISTI E NON RESIDENTI O DOMICILIATI IN SICILIA La nuova ordinanza prevede una azione di sorveglianza e monitoraggio sanitario anche per le persone non residenti o non domiciliate nell'Isola che, provenendo o transitando da Grecia, Malta e Spagna facciano ingresso in Sicilia a partire dal prossimo 14 agosto. Per loro scatterà l’obbligo di registrazione sul sito internet siciliasicura.com, e di utilizzo dell’app  “SiciliaSiCura” “con finalità di contatto con il Servizio sanitario regionale (Ssr) ed eventuale monitoraggio/assistenza del proprio stato di salute”. Saranno le Uscat (Unità sanitarie di continuità assistenziale turistica) a prendere in carico tutti i soggetti registrati. CHI E’ ESENTATO Sono esentati dagli obblighi previsti gli equipaggi e il personale viaggiante dei mezzi di trasporto, gli operatori sanitari nonché coloro che si recano e rientrano dai territori di Grecia, Malta e Spagna esclusivamente per documentati motivi di lavoro o di salute. Queste persone dovranno comunque compilare un modulo e trasmetterlo al Dipartimento di Protezione Civile della Presidenza della Regione Siciliana.   L'ordinanza entrerà in vigore a partire dal prossimo  14 agosto  e avrà validità fino al 10 settembre 2020.