Search
  • Francesco Triolo

Councillor Falcone: «If the Himera Bridge on the A19 reopens by July, I resign»

The clash between Sicilian government and Anas does not stop. The last act of the fight is into the challenge launched by Marco Falcone, Regional Councillor for Transport and Infrastructure.



«If you drive along the Catania-Palermo motorway - Falcone said in the Prefecture of Messina - you will still realize that there are about twenty detours and 42 partialisations. Then there is also the Himera bridge: if it is built and opened to traffic by next July 31 as planned, I will resign as Regional Councillor. I take this commitment with Anas. Let's make a bet, so that in the end we can perhaps find a solution».


«To claim, as Anas does, to have committed a billion euro when nothing of this billion has been spent - Falcone continues - is quite trivial. Because on the one hand they have launched these tenders that start work after years, on the other hand those who won the tenders could not spend a euro because they did not have the contract. Then we have Akragas 2 and Akragas 2 which are the "Morandi bridge" of Agrigento and still stuck to the pole after six years and still closed to traffic».


«There is, for example, also the road Libertinia, another 120 million euro public work awarded a year ago, but the work hasn't started yet. Then there's Bronte-Adrano road, the works were put out to tender 5 months after the approval of the project and from 7 August 2019 to date this tender has not yet been awarded. But I could continue with many other examples. There are works that Anas has had in its belly for over 20 years, funding that is always repeated over the years but not one euro is spent in Sicily».

(ITA) Assessore Falcone: se il ponte Himera sulla A19 riapre entro luglio mi dimetto»

«Se percorrete l'autostrada Catania-Palermo ancora oggi vi renderete conto che ci sono una ventina deviazioni e 42 parzializzazioni. Poi c'è anche il ponte Himera: se venisse realizzato e aperto al traffico entro il prossimo 31 luglio come previsto, mi dimetterò da assessore Regionale. Prendo questo impegno con l'Anas. Facciamo una scommessa, così alla fine riusciremo a trovare forse una soluzione». E' quanto ha detto l'assessore regionale ai trasporti e alla infrastrutture Marco Falcone in Prefettura a Messina.

«Affermare, come fa Anas, di aver impegnato un miliardo di euro quando di questo miliardo non è stato speso nulla - prosegue Falcone - é abbastanza banale. Perché da un lato hanno bandito queste gare che iniziano i lavori dopo anni, dall'altro chi si è aggiudicata le gare non ha potuto spendere un euro perché non ha avuto la contrattualizzazione. Abbiamo poi la Akragas uno e l' Akragas due che sono il ponte Morandi di Agrigento e ancora sono bloccate al palo dopo sei anni e ancora chiuse al traffico».


«C'è, ad esempio, anche la Libertinia, un altro lavoro da 120 mln di euro aggiudicato da un anno, ma i lavori ancora non iniziano. Poi c'è la Bronte-Adrano i lavori vennero mandati in gara dopo 5 mesi dall'approvazione del progetto e dal 7 Agosto 2019 ad oggi ancora questa gara non è stata aggiudicata. Ma potrei continuare con tanti altri esempi. Ci sono opere che l'ANAS ha in pancia da oltre 20 anni, finanziamenti che vengono sempre ripetuti negli anni ma non viene speso un euro in Sicilia».

Subscribe to Our Newsletter

SicilianNews

Write to info@siciliannews.com

 

ABOUT

CONTACT

ADVERTISE

  • White Facebook Icon
  • Bianco Twitter Icon
  • Bianco YouTube Icona

© 2020 by U.media Srl. - website created with Wix.com