Search
  • Redazione

Covid-19, Councilor Razza: «No more pretending or we'll take restrictive measures»

«No more pretending. We'll be forced to take containment measures otherwise. Basic rules must be observed. Otherwise, the efforts of these months will be in vain». The Regional Councillor for Health, Ruggero Razza, uses his Facebook page to warn the Sicilians in view of the growing number of new infections.


Councilor Ruggero Razza

In fact, the numbers of contagion are constantly on the rise, even if in absolute terms these numbers are contained. The numbers of the week from July 27 to August 2, released by the Ministry of Health, say that 12 regions have a Rt higher than 1 and the same contagion index is at 1.01 at the national level. In particular, the highest Rt index is in Sicily (1.62), followed by the Autonomous Province of Bolzano (1.43), and the Autonomous Province of Trento and Veneto, both with 1.28.


Yesterday there were 30 new infections in Sicily, compared to 21 on Wednesday. The highest number of cases is in the province of Catania with 16 new cases, 6 are in Messina (of which 5 are migrants). The other cases involving only migrants were detected in Caltanissetta (4), Palermo (2), Ragusa (1) and Enna (1). At the moment there are 41 people in hospital, 37 with symptoms and 4 in intensive care. In 301 they are in home isolation. Overall, there are 342 current positives on the island.


No new deaths were recorded yesterday. But the situation in Catania is worrying, where a 17-year-old young man tested positive at Covid and reported to have participated in a party at the Plaia club, Afrobar, with over a thousand participants. A message posted on the social media would have caused the concern of many families and they are trying to rebuild the contacts made by the young man.



(ITA) Covid-19, l'assessore Razza: «Basta fare finta di niente o prenderemo misure restrittive»


«Basta fare finta di nulla. Saremo costretti altrimenti a misure di contenimento. Occorre rispettare regole basilari. Altrimenti saranno resi vani gli sforzi di questi mesi». L'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, usa la sua pagina Facebook per lanciare un monito ai siciliani visto il numero crescente di nuovi contagi.


I numeri del contagio infatti fanno segnare in trend costantemente al rialzo anche se in termini assoluti si tratta di numeri contenuti. I numeri della settimana dal 27 luglio al 2 agosto, diffusi dal ministero della Salute, dicono che 12 regioni hanno un Rt superiore all’1 e lo stesso indice di contagio è all’1.01 a livello nazionale. In particolare l'indice Rt più alto risulta in Sicilia (1.62), seguita dalla Provincia autonoma di Bolzano (1.43), e da Provincia autonoma di Trento e Veneto, entrambe con 1.28.


Ieri i nuovi contagiati in Sicilia sono stati 30, rispetto ai 21 di mercoledì. Il numero maggiore di casi si regsitra in provincia di Catania con 16 nuovi casi, 6 sono a Messina (di cui 5 migranti). Gli altri casi che interessano solo migranti sono stati rilevati a Caltanissetta (4), a Palermo (2), a Ragusa (1) e a Enna (1). Al momento sono 41 le persone ricoverate in ospedale, 37 ricoverati con sintomi e 4 in terapia intensiva. In 301 sono in isolamento domiciliare. Complessivaemnte nell'Isola sono 342 gli attuali positivi.


Ieri non si sono registrati nuovi decessi. Ma preoccupa la situazione a Catania dove un giovane di 17 anni è risultato positivo al Covid e ha riferito di aver partecipato a una serata al locale della Plaia, Afrobar, con oltre mille partecipanti. Un messaggio postato sui social avrebbe provocato la preoccupazione di tante famiglie e si sta cercando di ricostruire i contatti avuto dal giovane.