Search
  • Redazione

Covid-19, phase 2, yes to second homes, tennis and sailing; cemeteries open


We start again, slowly. Phase 2 also started in Sicily. The Region allows a "gradual reopening", as announced in the days sips by President Nello Musumeci. The order, signed yesterday, will be in force from 4 to 17 May and moves within the guidelines set by Rome, albeit with some "forcing". SECOND HOUSES. The ordinance gives families permission to move to second homes, as long as they don't go back to the main house, but stay there for the season.The decree says: Within the territory of the Sicilian Region, are allowed transfers for "seasonal" transfers to homes other than that principal, both individually and from the cohabiting family unit. The movements are prohibited on Sundays and public holidays.

OK TO TAKE AWAY IN RESTAURANTS, BARS AND PATISSERIES. Green disco also for takeaway to restaurants, patisseries, ice cream parlors, bars and pubs, with the prohibition of consuming in the premises and in the vicinity. In accordance with the provisions of the national dpcm. So there is still no complete reopening. But for many restaurateurs it is a breath of fresh air. OPEN CEMETERIES. You can access the cemetery and buy flowers and plants. Of course, access will be regulated by the municipalities to avoid gatherings. But the right to go and visit the tombs of loved ones is guaranteed. And it is also a breath of fresh air for flower producers and traders. OK PET ANIMALS. Attention, in the ordinance, also towards pets for which grooming will be allowed, Grooming is allowed provided that the service is done by appointment and without any direct contact between people through the "animal delivery, grooming - animal withdrawal" method. All protective devices must be guaranteed by the operator individual and interpersonal distancing.

SPORT, YES AT TENNIS, SAILING, GOLF. News that is also important for sports clubs that are authorized to start amateur running, tennis, fishing, cycling, sailing, golf and horse riding activities.

The decree says: «Clubs, clubs and sports associations are authorized to carry out their activities, provided they are in open places. By way of example and not limited to, this provision applies to the following disciplines: tennis, cycling, canoeing, rowing and sailing, horseback riding, athletics and golf. The legal representatives of the aforementioned structures are required to: a) communicate the start of the activities to the Prevention Department of the Provincial Healthcare Authority competent for the territory; b) declare to be in a position to guarantee the periodic sanitization of the changing rooms and common areas; c) self-certify the existence of the requirements for compliance with the precautionary rules according to the circular that will be issued by the Regional Health Department within 24 from the date of entry into force of this order».

ENTRANCES ON THE ISLAND STILL LIMITED. The restrictions on access to the island remain frozen at least until May 17. On that same date, Governor Musumeci also hopes to wrest permission from Prime Minister Conte to reopen their shops for men's and women's hairdressers. The provisions relating to the quarantine obligation remain unchanged.



(ITA) Sicilia, la fase 2: sì a seconde case, tennis e vela, cimiteri aperti


Si ricomincia, piano. Avviata la fase 2 anche in Sicilia. La Regione consente una «graduale riapertura», come preannunciato nei giorni sorsi dal presidente Nello Musumeci. L'ordinanza, firmata ieri, sarà in vigore dal 4 al 17 maggio e si muove all'interno delle linee guida fissate da Roma, seppure con qualche "forzatura".


SECONDE CASE. L'ordinanza dà alle famiglie il permesso di potersi trasferire nelle seconde case, a patto che non facciano la spola con la principale abitazione, ma vi rimangano per la stagione. Il decreto dice: Sono consentiti, nell'ambito del territorio della Regione Siciliana, gli spostamenti per il trasferimento “stagionale” nelle abitazioni diverse da quella principale, sia individuale che del nucleo familiare convivente. Gli spostamenti sono vietati nei giorni domenicali e festivi.


OK A TAKE AWAY IN RISTORANTI, BAR E PASTICCERIE. Disco verde anche per l'asporto ai ristoranti, pasticcerie, gelaterie, bar e pub, con il divieto di consumare nei locali e nelle adiacenze. In accordo a quanto previsto dal dpcm nazionale. Non c'è quindi ancora una completa riapertura. Ma per molti ristoratori è una boccata d'ossigeno.


CIMITERI APERTI. Si potrà accedere al cimitero e acquistare fiori e piante. Naturalmente gli accessi andranno disciplinati dai comuni per evitare assembramenti. Ma il diritto di andare a visitare le tombe dei propri cari viene garantito. Ed è una boccata d'ossigeno anche per produttori e commercianti di fiori.


OK TOLETTATURA ANIMALI. Un'attenzione, nell'ordinanza, anche verso gli animali da affezione per i quali sarà consentita la tolettatura. L'attività è consentita purchè il servizio sia svolto previo appuntamento e senza alcun contatto diretto tra le persone mediante la modalità “consegna dell'animale, tolettatura – ritiro dell'animale”. Devono essere garantiti dall'esercente tutti i dispositive di protezione individuale ed il distanziamento interpersonale.


SPORT. SI A TENNIS, VELA, GOLF. Novità pure importanti anche per le società sportive che sono autorizzate a iniziare attività amatoriali di corsa, tennis, pesca, ciclismo, vela, golf ed equitazione. IL decreto specifica che «i circoli, le società e le associazioni sportive sono autorizzati all’espletamento delle proprie attività, purché in luoghi aperti. A titolo esemplificativo e non esaustivo, tale disposizione si applica alle seguenti discipline: tennis, ciclismo, canoa, canottaggio e vela, equitazione, atletica e golf. I rappresentanti legali delle strutture predette sono tenuti a: a) comunicare l’inizio delle attività al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale competente per territorio; b) dichiarare di essere nelle condizioni di garantire la sanificazione periodica degli spogliatoi e degli spazi comuni; c) autocertificare la sussistenza dei requisiti di rispetto delle regole precauzionali secondo la circolare che verrà emanata dall’Assessorato regionale della Salute entro 24 dalla data di entrata in vigore della presente ordinanza»


INGRESSI NELL'ISOLA ANCORA LIMITATI. Rimangono congelate le limitazioni all'accesso nell'Isola almeno fino al 17 maggio. In quella stessa data il governatore Musumeci spera anche di strappare al premier Conte il permesso di riaprire le loro botteghe ai parrucchieri per uomo e per donna.


Restano invariate le disposizioni relative all'obbligo di quarantena.