Search
  • Redazione

Decree "Relaunch", bonus farm workers for 18,000 in the Catania area


Approximately 18,000 workers in the Catania area will benefit from the bonus of € 500 for the month of April for agricultural workers. This was revealed by the FLAI CGIL Catania, commenting on the measure contained in the government law decree "Relaunch". The general secretary of the Flai of Catania, Pino Mandrà, and the responsible for the agriculture sector in the provincial secretariat, Claudio Petralia, express their satisfaction «for the inclusion of those measures that are necessary for all workers and for the entire sector. agricultural. We achieved this result thanks to the requests of the national secretariat of the FLAI CGIL and of all the regional and territorial structures. It was an act owed to all those seasonal workers who allowed us to continue to bring fresh fruit and vegetables to the table even during the lockdown». «The work done in the fields of our territory - Mandrà and Petralia add - takes place in conditions of great sacrifice, and also for this reason the bonus was a fair recognition of this work as well as a severe blow to the hired man. The regularization of migrants is undoubtedly one of our victories and Italian workers and healthy companies will also benefit from them, who will suffer less from unfair competition than those companies that unscrupulously exploit migrant workers for no less than ten hours a day, paying them three euros per Now». FLAI is now asking for a full application of Law 199/2016 and a modification of the agricultural labor market that definitively eliminates the hiring, by making public the placement for agricultural workers - Petralia continues - and we have also requested and obtained liquidation from INPS advance of the agricultural unemployment benefits, as of June 4th all will be paid, an advance on processing times of almost a month». «Our goal remains stable work and quality - Mandrà concludes - with respect for the worker as a man and citizen; the institutions have to stand by us and take immediate action to establish the "Quality agricultural work network" in the province of Catania as for several months we have already asked for work at the center to relaunch development, employment and the economy».



(ITA) Dl Rilancio, bonus braccianti agricoli per 18 mila nell'area di Catania


Saranno circa 18 mila i lavoratori del territorio di Catania che beneficeranno del bonus per i braccianti agricoli di 500 € per il mese di aprile. Lo rivela la FLAI CGIL Catania, commentando la misura contenuta nel provvedimento del governo.

Il segretario generale della Flai di Catania, Pino Mandrà, e il responsabile per il settore agricoltura nella segreteria provinciale, Claudio Petralia, esprimono la propria soddisfazione «per l‘inserimento di quelle misure che sono necessarie per tutti i lavoratori e per l’intero comparto agricolo. Abbiamo ottenuto questo risultato grazie alle sollecitazioni della segreteria nazionale della FLAI CGIL e di tutte le strutture regionali e territoriali. Era un atto dovuto a tutti quei lavoratori stagionali che hanno permesso che anche durante il lockdown potessimo continuare a portare in tavola frutta e verdura fresca».


«Il lavoro svolto nei campi del nostro territorio - aggiungono Mandrà e Petralia - avviene in condizioni di grande sacrificio, ed anche per questo il bonus è stato un giusto riconoscimento a questo lavoro nonché un duro colpo al caporalato. La regolarizzazione dei migranti è senza dubbio una nostra vittoria e ne trarranno benefici anche i lavoratori italiani e le imprese sane che soffriranno meno della concorrenza sleale di quelle imprese che senza scrupoli sfruttano per non meno di dieci ore al giorno lavoratori migranti pagandoli tre euro l’ora». 


La FLAI chiede adesso una piena applicazione della legge 199/2016 e una modifica del mercato del lavoro in agricoltura che elimini definitivamente il caporalato, «rendendo pubblico il collocamento per i lavoratori agricoli – continua Petralia - inoltre abbiamo chiesto e ottenuto dall’INPS la liquidazione anticipata delle indennità di disoccupazione agricola, già dal 4 giugno verranno poste tutte in pagamento, un anticipo sui tempi di lavorazione di quasi un mese".


«Il nostro obbiettivo rimane il lavoro stabile e qualità – conclude Mandrà - nel rispetto del lavoratore come uomo e cittadino, le istituzioni ci stiano accanto e si attivino subito per l’istituzione della “Rete del lavoro agricolo di qualità” in provincia di Catania come abbiamo già chiesto da numerosi mesi, il lavoro al centro per rilanciare lo sviluppo l’occupazione e l’economia».

Subscribe to Our Newsletter

SicilianNews

Write to info@siciliannews.com

 

ABOUT

CONTACT

ADVERTISE

  • White Facebook Icon
  • Bianco Twitter Icon
  • Bianco YouTube Icona

© 2020 by U.media Srl. - website created with Wix.com