Search
  • Redazione

Drugs, seized a large marijuana plantation in the province of Catania.

A marijuana plantation consisting of almost 2,500 Indian hemp shrubs of various heights that once on the market would have yielded almost 2 million euros was discovered and seized by soldiers of the Provincial Command of the Guardia di Finanza of Catania.



The plantation was located in an impervious wooded area, in the territory of the Municipality of Licodia Eubea. The owner of the land, a former farmer, was reported for production, trafficking and illegal possession of drugs aggravated by the large quantity.


The kidnapping is the epilogue of a complex and articulated judicial police activity directed by the Public Prosecutor's Office of Caltagirone. The Yellow Flames had been monitoring the plantation for over a month.


Machinery and tools were also seized. The plantation, extended for about one hectare, near the SS 514, had been created near the Dirillo river, whose waters were used to irrigate the plants. It had been obtained from the deforestation of part of the area and was thus hidden from the eyes of the police. There were also dryers and storage facilities in the area.



(ITA) Droga, sequestrata una maxi-piantagione di marijuana in provincia di Catania


Una piantagione di marijuana composta da quasi 2.500 arbusti di canapa indiana di varia altezza che una volta in commercio avrebbero fruttato circa 2 milioni di euro è stata scoperta e sequestrata da militari del Comando Provinciale della Guardia di finanza di Catania.

La piantagione si trovava in una zona boschiva impervia, nel territorio del Comune di Licodia Eubea. Il proprietario del terreno, un ex imprenditore agricolo, è stato denunciato per produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti aggravata dall'ingente quantità.


Il sequestro è l'epilogo di una complessa ed articolata attività di polizia giudiziaria diretta dalla Procura della Repubblica di Caltagirone. Le Fiamme Gialle da oltre un mese monitoravano la piantagione.


Sotto sequestro sono finiti anche macchinari e attrezzi . La piantagione, estesa per circa un ettaro, nelle vicinanze della SS 514, era stata creata a ridosso del fiume Dirillo, le cui acque erano utilizzate per irrigare le piante. Era stata ricavata dal disboscamento di parte dell'area ed era così nascosta agli occhi delle forze dell'ordine. Nell'area c'erano anche essiccatoi e depositi.