Search
  • Redazione

Far West in Catania, shooting in Librino: 2 dead and 4 wounded

The Far West is back in Catania, in the Librino district. Last evening there was a shooting "on horseback" of scooters in which two people were killed and at least four were injured. An episode like this hasn't been recorded in the city for some time.



The victims were Luciano D'Alessandro, 48 years old, and Vincenzo Scalia, 29. The injured were 26, 31, 56, and 40 years old.


The Carabinieri of the Catania Operations Department investigate what happened and throughout the night they proceeded with interrogations and investigations, during the investigation followed by the Deputy Prosecutor of the Dda Alessandro Sorrentino and coordinated by Deputy Prosecutor Ignazio Fonzo. The latter directs the pool of magistrates who deal with various ethnic clans, including the Cappello and Bonaccorsi groups, which manage various 'drug squares' in Catania. The investigations focus precisely on organized crime and, in particular, on the rich drug market. And this segment of the criminal market could be the lead to shed light on the motive and dynamics of the incident.


Among the elements under examination by the Carabinieri of the Provincial Command of Catania and the Dda Etnea, also the wounding of a calf with a gunshot wound in the morning of a young man who, yesterday morning, was treated in an emergency room in the capital: the investigators are trying to understand if there is a connection between the 'gambizzato' and the shooting of Librino.




(ITA) Far West a Catania, sparatoria a Librino: 2 morti e 4 feriti


Il Far West è tornato a Catania, nel quartiere di Librino. Ieri sera c'è stata una sparatoria "a cavallo" degli scooter nella quale sono rimaste uccise due persone e almeno quattro sono rimaste ferite. Da diverso tempo in città non si registrava un episodio come questo.


Le vittime si chiamavano Luciano D'Alessandro, di 48 anni, e Vincenzo Scalia, di 29. I feriti hanno 26, 31, 56, e 40 anni.


I carabinieri del Reparto operativo di Catania indagano su quanto accaduto e per tutta la notte hanno proceduto agli interrogatori e agli accertamenti, nel corso dell'indagine seguita dal sostituto procuratore della Dda Alessandro Sorrentino e coordinate dall'aggiunto Ignazio Fonzo. Quest'ultimo dirige il pool di magistrati che si occupa di diversi clan etnei, compresi i gruppi Cappello e Bonaccorsi, che gestiscono diverse 'piazze di spaccio' a Catania. Le indagini puntano proprio sulla criminalità organizzata e in particolare sul ricco mercato della droga,. E questo segmento di mercato criminale potrebbe essere la pista per fare chiarezza su movente e dinamica dell'accaduto.


Tra gli elementi al vaglio dei carabinieri del comando provinciale di Catania e la Dda etnea anche il ferimento a un polpaccio con un colpo di arma mattina di un giovane che ieri mattina è stato medicato in un pronto soccorso del capoluogo: gli investigatori stanno cercando di capire se esista un collegamento tra il 'gambizzato' e la sparatoria di Librino.