Search
  • Gianluca Reale

Financial, PD amendments on cinema and shows, Braille printing and fishermen


It "battles" in the parliamentary committees of the Sicilian Regional Assembly on the financial law. The parliamentary group of the Democratic Party announces some amendments presented on the allocation of funds in favor of cinema and live entertainment companies, but also in favor of the marineries and the Braille printing press.


Anthony Barbagallo and Michele Catanzaro, regional parliamentarians of the Democratic Party communicate the ok in the Culture Committee to the amendment that «allocates 2 million euros to support businesses in the cinema and live entertainment sector in Sicily. A measure that is aimed at managers of cinemas, but also at entrepreneurial realities that organize film festivals and producers of shows and live concerts. We undertake - Barbagallo and Catanzaro say - to ensure that this provision is confirmed in the Budget Committee and in the Chamber, and we will do everything possible to increase the sum currently foreseen».

In the Training and Employment Committee, moreover, Anthony Barbagllo and Nello Di Pasquale say they have «continued the battle of the Democratic Party in favor of the weaker categories. The vote in favor of the contribution in favor of the Braille printing press to financial support for kindergartens and private nursery schools, are only the first step in the aid program which we think is a duty to assign to those who risk paying the consequences of the crisis at a high price. economic. We are sorry - conclude the regional parliamentarians PD - for the rejection of the contribution to the Helen Keller Institute and the Italian blind union. We will also propose them in the Budget Committee».

Their "colleague" Michele Catanzaro, on the other hand, says he has «fought in the Commission to defend the reasons of Sicilian fishermen with the approval of the amendment which allocates 5 million euros to face the crisis in the sector». The third commission to the Ars of the Pd amendment to the regional stability law impinging the spending chapter in favor of the Sicilian navy. «Now - adds Catanzaro - we expect all the political forces present in Parliament to welcome the cry for help from Sicilian fishermen and welcome our proposal».


(ITA) Finanziaria, emendamenti PD su cinema e spettacoli, stamperia Braille e pescatori


Si “battaglia” nelle commissioni parlamentari dell’Assemblea regionale siciliana sulla legge finanziaria. Il gruppo parlamentare del Pd rende noti alcuni emendamenti presentati sullo stanziamento di fondi a favore di cinema e imprese di spettacolo dal vivo, ma anche a favore delle marinerie e della stamperia Braille.


Anthony Barbagallo e Michele Catanzaro, parlamentari regionale del Partito Democratico comunicano l’ok in commissione Cultura all’emendamento che «stanzia due milioni di euro per sostenere le imprese del settore del cinema e degli spettacoli dal vivo in Sicilia. Una misura che si rivolge ai gestori delle sale cinematografiche, ma anche alle realtà imprenditoriali che organizzano festival del cinema e ai produttori di spettacoli e concerti dal vivo. Ci impegniamo – affermano Barbagallo e Catanzaro – affinché questo provvedimento sia confermato in commissione Bilancio ed in Aula, e faremo il possibile per aumentare la somma attualmente prevista».


In commissione Formazione e Lavoro, inoltre, Anthony Barbagllo e Nello Di Pasquale dicono di avere «portato avanti la battaglia del Partito Democratico in favore delle categorie più deboli. Il voto favorevole al contributo in favore della stamperia Braille al sostegno economico per asili nido e scuole materne private, sono solo il primo tassello del programma di aiuti che pensiamo sia doveroso destinare a chi più di altri rischia di pagare a caro prezzo le conseguenze della crisi economica. Ci dispiace – concludono i parlamentari regionali PD - per la bocciatura del contributo all’Istituto Helen Keller ed all’Unione italiana ciechi. Li riproporremo anche in commissione Bilancio».


Il loro “collega” Michele Catanzaro, invece, fa sapere di avere «lottato in Commissione per difendere le ragioni dei pescatori siciliani con l’approvazione dell’emendamento che stanzia 5 milioni di euro per far fronte alla crisi del comparto». La terza commissione all’Ars dell’emendamento Pd alla legge di stabilità regionale che impingua il capitolo di spesa in favore della marineria siciliana. «Ora – aggiunge Catanzaro - ci aspettiamo che tutte le forze politiche presenti in Parlamento accolgano il grido d’aiuto dei pescatori siciliani ed accolgano la nostra proposta».