Search
  • Redazione

Fire at the archaeological site of Mokarta, the mayor of Salemi: «Cowardly gesture».

The archaeological area of Mokarta, which is part of the Archaeological Park of Segesta and falls within the territory of Salemi (Trapani), was affected by a fire that mainly damaged the wooden fences, which delimit the paths set up for visitors.


An initial inspection, carried out by the manager of the Segesta Park, Rossella Giglio, did not reveal any damage to the archaeological finds. On the spot the Fire Brigade of the Provincial Command of Trapani intervened. For the mayor of Salemi, Domenico Venuti, «if the arson origin of the fire should be confirmed we would be faced with a cowardly gesture by those who believe they have the right to rub the territory and the commitment of many who have worked hard to safeguard and make accessible the history of those places».


«The City of Salemi - the mayor added - has taken care of the cleanliness of the area until last year, when the competence passed to the Park of Segesta, and can not tolerate ignoble acts like this that mortify an entire community. Mokarta and its historical testimonies represent a resource for the city of Salemi, which also intends to focus on this important 'treasure' to carry out a sustainable development project based on the history and culture of places. We will be next to the Archaeological Park of Segesta and the director Rossella Giglio - the mayor of Salemi concludes - in thinking about the initiatives to be put in place for the restoration of the damaged places and paths».


Little known to the general public, the site of Mokarta is located on a hilly area and includes valuable evidence dating back to the period between the thirteenth and tenth centuries BC, on which stand out two necropolis and some housing structures, found after excavations conducted several times, between the 70s and 90s.



(ITA) Incendio nel sito archeologico di Mokarta, il sindaco di Salemi: «Gesto vigliacco»


La zona archeologica di Mokarta, che fa parte del Parco Archeologico di Segesta e ricade nel territorio di Salemi (Trapani) è stata interessata da un incendio che ha danneggiato prevalentemente le staccionate in legno, che delimitano i percorsi predisposti per i visitatori.


Da un primo sopralluogo, effettuato dalla dirigente del Parco di Segesta, Rossella Giglio, non risultano danni ai reperti archeologici. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Trapani. per il sindaco di Salemi, Domenico Venuti, «se dovesse essere confermata l'origine dolosa dell'incendio saremmo davanti a un gesto vigliacco da parte di chi si crede in diritto di potere sfregiare il territorio e l'impegno di tanti che hanno lavorato duramente per salvaguardare e rendere fruibile la storia di quei luoghi».


«Il Comune di Salemi - ha aggiunto sindaco - ha curato la pulizia dell'area fino allo scorso anno, quando la competenza è passata al Parco di Segesta, e non può tollerare atti ignobili come questo che mortificano un'intera comunità. Mokarta e le sue testimonianze storiche rappresentano una risorsa per la città di Salemi che intende puntare anche su questo importante 'tesoro' per portare avanti un progetto di sviluppo sostenibile basato sulla storia e la cultura di luoghi. Saremo accanto al Parco archeologico di Segesta e alla direttrice Rossella Giglio - conclude il sindaco di Salemi - nel ragionare sulle iniziative da mettere in campo per il ripristino dei luoghi e dei percorsi danneggiati».


Poco conosciuto al grande pubblico, il sito di Mokarta sorge su una zona collinare e comprende preziose testimonianze risalenti al periodo compreso tra il XIII e il X secolo avanti Cristo, su cui spiccano due necropoli e alcune strutture abitative, rinvenute in seguito agli scavi condotti a più riprese, tra gli anni ’70 e gli anni ’90.