Search
  • Redazione

Forza Italia, Scoma goes to Renzi, Bartolozzi attacks Micciché


Fibrillation within Forza Italy in Sicily. Francesco Scoma, deputy of Forza Italia, leaves his party and goes to Italia Viva, ready to welcome Matteo Renzi's embrace. The exit was announced in an interview with "Repubblica Palermo" by the same deputy who is also vice-coordinator of the party in Sicily. «It is a painful decision, but - he underlines - in Forza Italia there is no more political dialectic, there is no more dialogue. There is a lot of selfishness and those who lead the party think only of themselves, especially in Sicily». The reference, not exactly veiled, is to Gianfranco Miccichè. Scoma thinks that the President of the Sicilian Assembly is now «closed in his fort. Did I talk to Berlusconi about it? Of course, and I will always be grateful only to him: man, politician and extraordinary entrepreneur». After 26 years of militancy in the Berlusconi's party, he is now moving a little further. «We met several times with Matteo Renzi in the last few weeks and we share many ideas. It is a young and innovative group where the watchword is participation. Which is no longer in Forza Italia».


Micciché downplayed after Scoma's farewell: «Honestly, it is a great regret that Francesco has decided to leave Forza Italia. He is a person I love and will always love him, we made a piece of life together. I knew that there was a malaise on his part, but I have nothing to reproach myself for, I really don't consider myself responsible for this choice». However, Giusi Bartolozzi, deputy of Forza Italia, does not think so: «To liquidate, as done simplistically by a Sicilian commissioner, the abandonment of Francesco Scoma as a mere act of personal interest is equivalent to a full-blown lie. The blameworthy attempt to sweeten a bitter pill, for all of us Sicilian forces». For Bartolozzi «Forza Italia, in Sicily, deserves a new impetus that combines strong and significant professionalism with a view to consolidating good results achieved in the past but also to achieve - in line with the national management - higher and more common goals for the good of the whole country ». In short, troubled waters within the party.



(ITA) Forza Italia, Scoma va da Renzi, Bartolozzi attacca Micciché


Fibrillazione dentro Forza Italia in Sicilia. Francesco Scoma, deputato di Forza Italia, lascia il suo partito e va verso Italia Viva, pronto ad accogliere l'abbraccio di Matteo Renzi. L0 ha annunciato in un’intervista a "Repubblica Palermo" lo stesso deputato che è anche vice-coordinatore del partito in Sicilia. «E' una decisione sofferta, ma - sottolinea - in Forza Italia non esiste più dialettica politica, non esiste più dialogo. C'è molto egoismo e chi guida il partito pensa solo a se stesso, in Sicilia soprattutto».


Il riferimento, non proprio velato, è a Gianfranco Miccichè. Il presidente dell'Assemblea siciliana, secondo Scoma sarebbe ormai «chiuso nel suo fortino. Se ne ho parlato con Berlusconi? Certo, e sarò sempre grato solo ed unicamente a lui: uomo, politico e imprenditore straordinario». Dopo 26 anni di militanza nel partito del Cavaliere, adesso si sposta un po' più in là. «Con Matteo Renzi ci siamo incontrati più volte nelle ultime settimane e condividiamo tante idee. E’ un gruppo giovane ed innovativo dove la parola d’ordine è partecipazione. Cosa che in Forza Italia non c'è più».


Micciché dopo l'addio di Scoma ha minimizzato: «Sinceramente è un grande dispiacere che Francesco abbia deciso di lasciare Forza Italia. E’ una persona a cui voglio bene e gliene vorrò sempre, abbiamo fatto un pezzo di vita insieme. Sapevo che da parte sua c'era un malessere, ma non ho nulla da rimproverarmi, davvero non mi considero responsabile di questa sua scelta».


Non la pensa così, però, Giusi Bartolozzi, deputata di Forza Italia: «Liquidare, come fatto in maniera semplicistica da un commissario azzurro siciliano, l’abbandono di Francesco Scoma come mero atto di interesse personale equivale ad una menzogna in piena regola. Il biasimevole tentativo di edulcorare una pillola amara, per tutti noi siciliani forzisti». Per Bartolozzi «Forza Italia, in Sicilia, merita un nuovo slancio che coalizzi forti e significative professionalità in un ottica di consolidamento di buoni risultati raggiunti nel passato ma, altresì, di raggiungimento - in linea con la direzione nazionale - di più alti e comuni traguardi per il bene dell’intero Paese». Insomma, acque agitate dentro il partito.

Subscribe to Our Newsletter

SicilianNews

Write to info@siciliannews.com

 

ABOUT

CONTACT

ADVERTISE

  • White Facebook Icon
  • Bianco Twitter Icon
  • Bianco YouTube Icona

© 2020 by U.media Srl. - website created with Wix.com