Search
  • Redazione

«Frecciarossa arrives in Reggio Calabria? Now we need the Strait of Messina Bridge»

The high-speed rail reaches almost to Sicily. The Frecciarossa high-speed train starts daily runs to Reggio Calabria, but the «mother of all the infrastructural battles that all Italy must undertake to carry out» is the Strait of Messina Bridge. This is the sort of "holy war" launched by the Councilor for Infrastructure of the Sicily Region, Marco Falcone.

«We welcomed the news of the arrival of the Frecciarossa to Reggio Calabria - Falcone says - a signal of attention towards the aspirations in terms of public transport of the entire Mezzogiorno, although these connections cannot cross the Strait of Messina and reach for direct the main cities of Sicily. This circumstance highlights, once again, the strategic and epochal need for the construction of the bridge between our island and Calabria. The mother of all the infrastructural battles that the whole of Italy must commit to carry out».


«The Musumeci government - still Falcone says - gives an appreciation to the governance of Trenitalia and the entire FS Group for the forward-looking choice made, also because it arrived at the moment of the restart after the coronavirus crisis, just when the country must run again making up for lost time. Moreover, the possibility of purchasing the ticket of the fast ship between Messina and Villa San Giovanni at the same time as the Frecciarossa ticket, meets the needs of interchange and ease of connection always expressed by travelers».



(ITA) «Frecciarossa arriva a Reggio Calabria? Adesso fare Ponte sullo Stretto di Messina»


L'alta velocità ferroviaria arriva quasi fino alla Sicilia. Il treno ad alta velocità Frecciarossa avvia le corse giornaliere da Roma a Reggio Calabria, ma la «madre di tutte le battaglie infrastrutturali che tutta l'Italia deve impegnarsi a compiere» è il Ponte sullo Stretto di Messina. Questa la sorta di "guerra santa" lanciata dall'assessore alle Infrastrutture della Regione Sicilia, Marco Falcone.


«Abbiamo accolto positivamente la notizia dell'arrivo del Frecciarossa sino a Reggio Calabria - dice Falcone - un segnale di attenzione nei confronti delle aspirazioni in termini di trasporti pubblici dell'intero Mezzogiorno, sebbene tali collegamenti non possano oltrepassare lo Stretto di Messina e raggiungere per via diretta le principali città della Sicilia. Una circostanza che mette in luce, ancora una volta, la strategica ed epocale necessità della costruzione del Ponte fra la nostra Isola e la Calabria. La madre di tutte le battaglie infrastrutturali che l'intera Italia deve impegnarsi a compiere».


«Il Governo Musumeci - dice ancora Falcone - rivolge un apprezzamento alla governance di Trenitalia e dell'intero Gruppo Fs per la scelta lungimirante compiuta, anche perché arrivata nel momento della ripartenza dopo la crisi del coronavirus, proprio quando cioè il Paese deve tornare a correre recuperando il tempo perduto. Peraltro la possibilità di acquistare contestualmente al biglietto del Frecciarossa anche il ticket della nave veloce fra Messina e Villa San Giovanni, viene incontro alle esigenze di interscambio e facilità di collegamento da sempre manifestate dai viaggiatori».

Subscribe to Our Newsletter

SicilianNews

Write to info@siciliannews.com

 

ABOUT

CONTACT

ADVERTISE

  • White Facebook Icon
  • Bianco Twitter Icon
  • Bianco YouTube Icona

© 2020 by U.media Srl. - website created with Wix.com