Search
  • Redazione

Gdf Catania discovered paratotal escaper in Caltagirone

Updated: Jun 20

Known labour consultant of Caltagirone did not declare income for over 600 thousand euros and drove luxury cars


The military of the Provincial Command of the Guardia di Finanza of Catania, as part of the activities aimed at combating tax evasion and avoidance, verified the position of a well-known accountant consultant of the work of Caltagirone, a paratotal tax evader in the tax years 2015, 2016, 2017 and 2018, for not declaring income for over 600 thousand euros.


The activity originates from a complex info-investigative analysis of a financial nature conducted by the Nucleo Speciale Entrate di Roma, which, on the basis of presumptive findings carried out by analyzing the turnover of numerous professionals in the national level, highlighted the anomalous income position of this person, reporting it to the military of the local Caltagirone Company.


The tax audit activities carried out by the yellow flames of Caltagirone, which were also concentrated in the banking sector, revealed a higher undeclared income of € 653,756.00, as well as a VAT payable of € 143,826.00.


The professional's anomalous financial position was brought to the attention of the yellow flames that had repeatedly identified him aboard a Maserati Ghibli, a luxury car registered in the name of a company that could not be traced back to him.

This detail aroused quite a few suspicions among the financiers who, not matching the declared business income, immediately started the specific tax audit.

The aforementioned professional was finally reported by the military of the Company of Caltagirone to the Catania Revenue Agency for the definition of its tax position.





(ITA) Gdf Catania, scoperto a Caltagirone evasore paratotale


Noto consulente del lavoro di Caltagirone non dichiarava redditi per oltre 600 mila euro e guidava auto di lusso.


I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania, nell’ambito delle attività volte al contrasto dell’evasione ed elusione fiscale, hanno verificato la posizione di un noto ragioniere consulente del lavoro calatino, risultato evasore paratotale negli anni d’imposta 2015, 2016, 2017 e 2018, per non aver dichiarato redditi per oltre 600 mila euro.


L’attività trae origine da una complessa analisi info-investigativa di natura finanziaria condotta dal Nucleo Speciale Entrate di Roma, che, sulla base di riscontri presuntivi eseguiti analizzando il volume d’affari di numerosi professionisti in ambito Nazionale, hanno evidenziato la posizione reddituale anomala di tale soggetto, segnalandola ai militari della locale Compagnia di Caltagirone.


Le attività di controllo fiscale poste in essere dalle fiamme gialle calatine, che si sono concentrate anche in ambito bancario, hanno permesso di far emergere un maggior reddito non dichiarato pari ad € 653.756,00, nonché un’I.V.A. dovuta pari a € 143.826,00.


La posizione patrimoniale anomala del professionista era posta all’attenzione delle fiamme gialle calatine che lo avevano più volte individuato a bordo di una Maserati Ghibli, autovettura di lusso intestata ad una società non riconducibile allo stesso.

Tale particolare ha destato non pochi sospetti ai finanzieri che, non trovando riscontro con i redditi d’affari dichiarati, hanno immediatamente avviato lo specifico controllo fiscale.

Il citato professionista è stato infine segnalato dai militari della Compagnia di Caltagirone all’Agenzia delle Entrate di Catania per la definizione della sua posizione fiscale.