Search
  • Redazione

"Giro d'Italia", in October Great Start from Sicily: one time trial and three stages on the island

An individual time trial, an uphill finish on Etna and two mixed stages will characterize the Great Start of the 103rd edition of Giro d'Italia, organized by RCS Sport / La Gazzetta dello Sport and scheduled from 3 to 25 October 2020.



It will be the ninth Great Start of the "Pink Race" from Sicily (1930, 1949, 1954, 1976, 1986, 1989, 1999 and 2008).


It starts on Saturday 3 October with the first stage, the individual Monreale-Palermo time trial of about 16 km. Sunday 4 October from Alcamo to Agrigento, 150 km, with finisseur final. The third stage, Enna-Etna (Piano Provenzana 1.775) of 150 km, will be the first arrival in altitude of the Giro d'Italia, Monday 5 October. A new climb, already climbed in part in 2011, attacked from the north (Linguaglossa) to reach Piano Provenzana. 

Tuesday 6th October will be the last stage on the island, with the fourth stage from Catania to Villafranca Tirrena of 138 km, suitable for sprinters. 



«This year - Nello Musumeci, President of the Sicilian Region, said - the Giro d'Italia will start from Sicily. We have reached this agreement with RCS Sport and from 3 to 6 October the Pink caravan will do four stages on the island before reaching the mainland. A great event, not only a sporting one - an ancient sport that has many fans in Sicily - but a great event of tourist promotion, with the Giro d'Italia that will highlight the most beautiful parts and the most interesting landscape aspects of our territory. A good opportunity to do sport and tourism and to make known in Italy and in the world the best part of our land».


«We immediately accepted the invitation of RCS Sport to anticipate the Great Departure from 2021 to 2020 - Manlio Messina, Councillor for Sport, Tourism and Entertainment of the Sicilian Region, added - because we also believe that seasonal adjustment is fundamental for us. We are proud to be part of this project which I am sure will be the driving force behind the development of sport and tourism. I'm convinced that resources should be invested in big events and that's why we chose the Giro d'Italia».


«With the Sicilian Region - RCS Sport commented - since 2019 we are developing an important project to promote the territory through cycling. Communication path started with the relaunch of an international race like the Giro di Sicilia. Now the Great Departure from Monreale and other 3 stages that will show the world the beauty of Sicily. It will therefore be a Unesco heritage to start a unique, long-awaited and all-Italian edition of the Giro d'Italia. A spectacular and fascinating way to open the 103rd edition of our Pink Race».



(ITA) Il Giro d'Italia a ottobre partirà dalla Sicilia: una crono e tre tappe nell'Isola


Una cronometro individuale, un arrivo in salita sull'Etna e due tappe miste caratterizzeranno la Grande Partenza dell’edizione 103 del Giro d’Italia, organizzato da RCS Sport / La Gazzetta dello Sport e in programma dal 3 al 25 ottobre 2020. Sarà la nona Grande Partenza della Corsa Rosa dalla Regione Siciliana (1930, 1949, 1954, 1976, 1986, 1989, 1999 e 2008).


Si parte sabato 3 ottobre con la prima tappa, la cronometro individuale Monreale-Palermo di circa 16 km. Domenica 4 ottobre da Alcamo ad Agrigento, 150 km, con finale da finisseur. La terza frazione, Enna-Etna (Piano Provenzana 1.775) di 150 km, sarà il primo arrivo in quota del Giro d’Italia, lunedì 5 ottobre. Una salita inedita, già scalata in parte nel 2011, attaccata da nord (Linguaglossa) per giungere a Piano Provenzana. 

Martedì 6 ottobre ultima tappa sull’isola, con la quarta frazione da Catania a Villafranca Tirrena di 138 km, adatta ai velocisti. 


«Quest’anno - ha detto Nello Musumeci, Presidente della Regione Siciliana - il Giro d’Italia partirà dalla Sicilia. Abbiamo raggiunto questo accordo con RCS Sport e dal 3 al 6 ottobre la carovana Rosa farà quattro tappe nell'isola prima di raggiungere il continente. Un grande evento, non solo sportivo - uno sport antico e che conta in Sicilia tantissimi appassionati - ma un grande evento di promozione turistica, con il Giro d’Italia che metterà in evidenza le parti più belle e gli aspetti paesaggistici più interessanti del nostro territorio. Un’occasione buona per fare sport e fare turismo e per far conoscere in Italia e nel mondo la parte migliore della nostra terra».


«Abbiamo subito accettato l’invito di RCS Sport ad anticipare la Grande Partenza dal 2021 al 2020 - ha aggiunto Manlio Messina, Assessore allo Sport, Turismo e Spettacolo della Regione Siciliana - perché riteniamo anche che la destagionalizzazione per noi è fondamentale. Siamo orgogliosi di fare parte di questo progetto che sono certo farà da traino allo sviluppo dello sport e del turismo. Sono convinto che le risorse vadano investite nei grandi eventi e per questo abbiamo scelto il Giro d’Italia».


«Con la Regione Siciliana - ha commentato RCS Sport - dal 2019 stiamo sviluppando un importante progetto di promozione del territorio attraverso il ciclismo. Percorso di comunicazione cominciato con il rilancio di una corsa internazionale come il Giro di Sicilia. Adesso la Grande Partenza da Monreale e altre 3 tappe che mostreranno al mondo la bellezza della Sicilia. Sarà dunque un patrimonio dell'Unesco a dare il via ad un'edizione unica, attesa e tutta italiana del Giro d'Italia. Un modo spettacolare e di fascino per aprire l'edizione 103 della nostra Corsa Rosa».