Search
  • Gianluca Reale

Holiday houses by the sea in Sicily, the price map for summer 2020


The Sicilian summer at the time of the coronavirus looks at holidays houses in seaside places, preferably right on the sea front. In a situation of uncertainty, with scenarios that change from week to week, the seasonal, monthly and weekly rents are patchy. In some places prices that rise even by 30% due to a growing demand from many Sicilians who have given up travel and fear the beaches with "quota" entrances, in other parts of the island the situation remains suspended: the announced opening of the borders from June 3 to European citizens opens scenarios until a few days ago unthinkable. Meanwhile, owners and specialized agencies are wondering about the procedures necessary to sanitize housing. Airbnb, for example, has drawn up a manual of tips for the "hosts" who rent and it is not a walk to clean and sanitize.


IONIC SEA AND ETNA COAST. «The houses with descent to the sea are few, often optioned by the usual renters and today they are worth even more», says Nino Nicolosi, president of Fimaa Catania, the federation of real estate agents of the Confcommercio system. Its prices thermometer detects an increase in the price requested by the owners «even up to 30%, although during the bargaining process you can stop at + 10-15% compared to last year's prices». This happens above all in the coastal strip from Aci Castello-Acitrezza to Giardini Naxos and Taormina, «because this year there are many requests from the Sicilians who, after two months of forced stop, will not be able to stop in July and August and prefer to be able to go back and forth from the city». On Airbnb prices vary from 70 to 180 euros per day. On Etna, no sea but fresh, the situation is a little different. «There is a desire for terraces, gardens, spaces - Nicolosi says - and on the slopes of the volcano the villas of the 60s and 70s are spacious, they give this possibility. Here too I register increases of 10-15%. The rent from June to September does not cost less than 3,500 euros; for the month of August 1,800 / 2,000 euros can be paid».

MESSINA IONIAN COAST AND AEOLIAN ISLANDS. Between Roccalumera and Nizza di Sicilia, a 2/4 bed apartment ranges from 800 to 2,100 euros per week, based on linen and cleaning services. On average it takes about 100 euros per day for a furnished apartment by the sea. So it is in the new Blue Flag, Alì Terme, where the houses on Airbnb are given from 60 to 200 euros per night in July. On the Aeolian Islands, prices are on average higher, with peaks of even 500 euros per day, but on Airbnb there are many discounted prices. Leaving aside large houses or luxury villas, a medium-small apartment with 4 beds can be rented for around 1,300-1,500 euros per week. The differences depend on location and finishes. But in the Aeolian Islands, Nino Nicolosi adds, «the price of houses should not change compared to last year, there is a waiting situation considering the possible travel difficulties due to the limited capacities imposed on hydrofoils and ferries due to the emergency. You have to go to stay». The reopening to circulation from early June could save the season.

SYRACUSE. Fontane Bianche, Vendicari, Marzamemi and San Lorenzo, Portopalo. For beach houses in the Syracuse area «prices are not expected to rise - explains Giovanni Criscione, provincial president of Fimaa - even if there is a bit of insecurity. The 6-10 bed villas remain the most requested and those with direct access to the sea will see prices rise. On average it takes 4,500-5,000 euros per week. Single-family houses on the sea, on the other hand, range from 1,600 to 2,500 euros per week. The more you go inside the more the prices go down. In the Vendicari area the houses are more internal, but of value. Between Marzamemi and San Lorenzo a house on the sea in the front row can cost up to 1,500 euros per week. We expect a clientele that is more Italian than foreign. Many owners will have to get used to it».

RAGUSA. «There has been uncertainty about how to manage the situation on the part of the owners - reveals Ivan Tirritto, regional president of Fimaa - who are undecided whether to rent by season, by month or by 15 days. There are many doubts related to sanitation and short rents can become problematic». A 60sqm apartment facing the sea in Marina di Ragusa in August can also cost 3,500 euros per month, 2,000 in July. Far from the sea, the price also drops by 50%. «The requests that have come so far have been mainly from Sicily - Tirritto adds - but if circulation is reopened, prices will remain as they were in the pastı». In Donnalucata, at the end of July, a villa on the sea for 4/6 people costs 1,600 per week, which becomes 2,200-2,500 in August. In the Scicli area, for less refined houses and not on the sea, you can also spend 1,000 euros per week between the end of July and August. PALERMO AND TRAPANI. «We grope in the dark - Angelo Virga, president of Fimaa Palermo says in no uncertain terms - many holiday homes have seen reservations all canceled, today those who book are granted the cancellation clause without penalty. Mondello and Cefalù remain the most expensive places. In Cefalù a small 2 + 2 apartment ranges from 1,200 to 2,000 euros per week; San Vito Lo Capo has much more popular costs, between 500 and 700 euros per week; Favignana, which is not expensive, goes around 1,100 per week. But the situation is still uncertain, it is like being after the war».



(ITA) Case vacanza al mare in Sicilia, la mappa dei prezzi per l'estate 2020

L’estate siciliana ai tempi del coronavirus guarda alle case in località marine, meglio se proprio fronte mare. In una situazione di incertezza, con scenari che cambiano di settimana in settimana, gli affitti stagionali, mensili e settimanali si presentano a macchia di leopardo. In alcune località prezzi che salgono anche del 30% vista una richiesta crescente da parte di molti siciliani che hanno rinunciato ai viaggi e temono le spiagge a ingressi “contingentati, in altre parti dell’Isola la situazione resta sospesa: l’annunciata apertura delle frontiere ai cittadini europei dal 3 giugno apre scenari fino a qualche giorno fa impensabili. Intanto, proprietari e agenzie specializzate si interrogano sulle procedure necessarie a sanificare gli alloggi. Airbnb, ad esempio, ha stilato un manuale di consigli per gli “host” che affittano e non è una passeggiata fare pulizie e sanificazioni.

COSTA IONICA ED ETNEA. «Le case con discesa a mare sono poche, spesso opzionate dai soliti affittuari e oggi valgono ancora di più», dice Nino Nicolosi, presidente di Fimaa Catania, la federazione degli agenti immobiliari del sistema Confcommercio. Il suo termometro dei prezzi rileva un aumento del prezzo richiesto dai proprietari «anche fino al 30%, seppure in sede di contrattazione ci si può fermare a un + 10-15% rispetto ai prezzi dell’anno scorso». Questo accade soprattutto nella fascia costiera da Aci Castello-Acitrezza sino a Giardini Naxos e Taormina, «perché quest’anno ci sono molte richieste da parte dei siciliani che, dopo due mesi di stop forzato, non potranno di fermarsi a luglio e agosto e preferiscono poter fare avanti e indietro dalla città». Su Airbnb i prezzi variano dai 70 ai 180 euro al giorno.

Sull’Etna, niente mare ma fresco, la situazione è un po’ diversa. «C’è voglia di terrazze, giardini, spazi – dice Nicolosi – e sulle pendici del vulcano le ville degli anni 60 e 70 sono spaziose, danno questa possibilità. Anche qui registro aumenti del 10-15%. L’affitto da giungo a settembre non costa meno di 3.500 euro; per il mese di agosto si possono pagare 1.800/2.000 euro».

COSTA IONICA MESSINESE E ISOLE EOLIE. Tra Roccalumera e Nizza di Sicilia, un appartamento da 2/4 posti letto va da 800 a 2.100 euro a settimana, in base ai servizi biancheria e pulizia. In media ci vogliono circa 100 euro al giorno per un appartamento ammobiliato al mare. Così è nella neo Bandiera Blu, Alì Terme, dove le case su Airbnb sono date dai 60 ai 200 euro a notte a luglio. Alle Isole Eolie i prezzi sono mediamente più alti, con picchi anche di 500 euro al giorno, ma su Airbnb si trovano tanti prezzi scontati. Tralasciando le case grandi o le ville di fascia lusso, un appartamento medio piccolo con 4 posti letto, si affitta a circa 1.300-1.500 euro a settimana. Le differenze dipendono da posizione e finiture. Ma alle Eolie, aggiunge Nino Nicolosi, «la quotazione delle case non dovrebbe variare rispetto all’anno scorso, c’è una situazione di attesa viste le possibili difficoltà di viaggio per le capienze limitate imposte ad aliscafi e traghetti a causa dell’emergenza. Si deve andare per restare». Le riaperture alla circolazione dai primi di giugno potrebbero salvare la stagione.

SIRACUSA. Fontane Bianche, Vendicari, Marzamemi e San Lorenzo, Portopalo. Per le case al mare nel Siracusano «non si prevede un aumento dei prezzi – spiega Giovanni Criscione, presidente provinciale di Fimaa – anche se c’è un po’ di insicurezza. Le ville da 6-10 posti letto restano le più richieste e quelle con l’accesso diretto al mare potranno vedere crescere i prezzi. In media ci vogliono 4.500-5.000 euro a settimana. Le case monofamiliari sul mare, invece, vanno dai 1.600 ai 2.500 euro a settimana. Più si va all’interno più i prezzi scendono. Nella zona di Vendicari le case sono più interne, ma di valore. Tra Marzamemi e San Lorenzo una casa sul mare in prima fila può costare anche 1.500 euro a settimana. Prevediamo una clientela comunque più italiana che estera. Molti proprietari dovranno abituarsi».


RAGUSA. «C’è stata incertezza su come gestire la situazione da parte dei proprietari – rivela Ivan Tirritto, presidente regionale di Fimaa - indecisi se affittare a stagione, a mese o a 15 giorni. Ci sono molti dubbi legati alla sanificazione e gli affitti brevi possono diventare problematici». Un appartamento di 60mq fronte mare a Marina di Ragusa ad agosto può costare anche 3.500 euro al mese, 2.000 a luglio. Lontani dal mare il prezzo scende anche del 50%. «Le richieste arrivate sino ad ora sono state soprattutto dalla Sicilia – aggiunge Tirritto – ma se sia riaprirà la circolazione i prezzi resteranno come quelli passati». A Donnalucata, a fine luglio, una villetta sul mare per 4/6 persone costa 1.600 a settimana, che diventano 2.200-2.500 ad agosto. Nell’area di Scicli, per case meno raffinate e non sul mare, si possono spendere anche 1.000 euro a settimana tra fine luglio e Ferragosto.


PALERMO E TRAPANI. «Brancoliamo nel buio – dice senza mezzi termini Angelo Virga, presidente Fimaa Palermo – moltissime case vacanze hanno visto le prenotazioni tutte cancellate, oggi a chi prenota si concede la clausola di disdetta senza penale. Mondello e Cefalù restano i luoghi più cari. A Cefalù un piccolo appartamento 2+2 va dai 1.200 ai 2.000 euro a settimana; San Vito Lo Capo ha costi molto più popolari, tra i 500 e i 700 euro a settimana; Favignana, che non è cara, va intorno ai 1.100 a settimana. Ma la situazione è ancora di incertezza, è come essere del dopoguerra».

Subscribe to Our Newsletter

SicilianNews

Write to info@siciliannews.com

 

ABOUT

CONTACT

ADVERTISE

  • White Facebook Icon
  • Bianco Twitter Icon
  • Bianco YouTube Icona

© 2020 by U.media Srl. - website created with Wix.com