Search
  • Olga Scaglione

I’ll tell you with flowers...


Between the seventeenth and the eighteenth century were born our balconies, or rather, the Baroque was born on our balconies with the typical decorations that are now a World Heritage Site.

The typical Baroque of Eastern Sicily, due to the abundance of ornaments, is called 'flower'. And here comes the beauty. Let’s make these balconies really bloom!


Taking inspiration from other cities, we could import the idea of a contest to award the prize of the most beautiful flower balcony. We would thus achieve the dual purpose of improving the quality of life of the streets, alleys, corners and squares of Catania and at the same time create a phenomenon of involvement of the community playing a role of awareness towards the environment. In compliance with the Municipal Regulation, every citizen can set up their own balcony with plants and flowers mostly native. One could also think of the participation of shops to beautify the section of competent sidewalk. Each participant will have their own cartel "Balcony Flower" that identifies him as a participant in the contest.

Floral scenography, color scheme, harmony and originality of the set up, use of efficient irrigation systems for saving water will be the characteristics to be evaluated. I imagine two juries. One formed by technicians and the other popular through the social. Two winners for each neighborhood. The awards? We could choose between vouchers for the purchase of seeds and plants, tickets for theater shows or custom tours in Sicily.

But, above all, do you want to put the satisfaction of sending encrypted messages from balconies? I tell you with flowers…

(ITA) Te lo dico con i fiori...


I balconi siciliani sono barocchi. Tra il seicento ed il settecento sono nati i nostri balconi, o meglio, è nato il Barocco sui nostri balconi con le tipiche decorazioni che ora sono patrimonio dell’umanità.

Il barocco tipico della Sicilia Orientale, per l’abbondanza degli ornamenti, viene definito “fiorito”. E qui viene il bello. Facciamoli fiorire veramente questi balconi!

Prendendo spunto da altre città, potremmo importare l’idea di un concorso per assegnare il premio del più bel “Balcone Fiorito”. Otterremmo così il duplice scopo di migliorare la qualità della vita di strade, vicoli, angoli e piazze di Catania e contemporaneamente creare un fenomeno di coinvolgimento della comunità svolgendo un ruolo di sensibilizzazione verso l’ambiente.

Nel rispetto del Regolamento comunale, ogni cittadino potrà allestire il proprio balcone con piante e fiori per lo più autoctoni. Si potrebbe pensare anche alla partecipazione dei negozi per abbellire il tratto di marciapiede competente. Ogni partecipante avrà il proprio cartello “Balcone Fiorito” che lo identifica come partecipante al concorso.

Scenografia floreale, combinazione di colori, armonia ed originalità dell’allestimento, uso di impianti di irrigazione efficienti per il risparmio d’acqua saranno le caratteristiche da valutare. Immagino due giurie. Una formata da tecnici e l’altra popolare attraverso i “like” del social. Due vincitori per ogni quartiere.

I premi? C’è solo l’imbarazzo della scelta tra buoni per l’acquisto di semi e piante, biglietti per spettacoli teatrali o tour personalizzati in Sicilia.

Ma, soprattutto, vuoi mettere la soddisfazione di inviare messaggi criptati dai balconi? Te lo dico con i fiori…