Search
  • Redazione

In Sicily it is mandatory to carry the mask with you


In Sicily it is mandatory to carry a mask with you everywhere you go. The regional Health Department clarifies this, providing a clarification on the use of the mask in external places, as required by the ordinance issued yesterday by the president of the region. «The use of the mask - the Department writes - as well as a personal protective device is a sign of respect for the people around us. Always carry it with you, even in outdoor places, and wear it when you cannot guarantee an interpersonal distance suitable to protect against the risk of infection, it is an obligation». Governor Musumeci, in Omnibus broadcast on La7, this afternoon said also that «we have not imposed sanctions at the moment, but this does not mean that in a few days we could put sanctions on those who do not wear personal protective equipment. Today I saw many people outside without masks». The Department of Health, in the note released in the evening, underlines that the use of the mask is foreseen in public places and open to the public: for example in markets, in crowded streets or in any space where - as you can also read at the art. 3 Dpcm of 17 May - it is not possible to continuously guarantee the maintenance of the safety interpersonal distance. By way of example, it should therefore be specified, that if a citizen is alone or well spaced on the street from other subjects, the use of the protective device is not mandatory, but the obligation to always have it with him remains. As is known, the ordinance also notes that «for those who carry out physical activity, the use of a mask or cover during physical activity is not mandatory, keeping the distance of two meters, except for the obligation to use at the end of the activity itself»: obviously if necessary. Finally, it should be remembered that the use of a mask or other tool for covering the nose and mouth is not mandatory for children under the age of six and for people with disabilities that make their use incompatible.



(ITA) In Sicilia è obbligatorio portare sempre con sé la mascherina


In Sicilia è obbligatorio portare la mascherina sempre con sé. Lo precisa l'assessorato regionale alla Salute, fornendo un chiarimento in merito all’utilizzo della mascherina in luoghi esterni, così come previsto dall’ordinanza emanata ieri dal presidente della Regione. «L'uso della mascherina - scrive l'assessorato - oltre che un dispositivo di protezione personale è un segno di rispetto per le persone che ci circondano. Portarla sempre con sé, anche nei luoghi all'aperto, e indossarla quando non si può garantire una distanza interpersonale idonea a proteggere dal rischio del contagio, è un obbligo».


Il governatore Musumeci, ospite della trasmissione Omnibus su La7, ha anche detto che «Noi al momento non abbiamo posto sanzioni, ma ciò non toglie che tra qualche giorno potremmo mettere delle sanzioni per chi non indossa dispositivi di protezione personale. Oggi ho visto tanta gente all'esterno senza mascherine».


L'assessorato alla Salute, nella nota diffusa in serata sottolinea che l’impiego della mascherina è previsto nei luoghi pubblici ed aperti al pubblico: ad esempio nei mercati, nelle strade affollate o in qualsiasi spazio in cui – così come si legge anche all’art. 3 Dpcm del 17 maggio – «non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza» interpersonale. A titolo esemplificativo, va quindi specificato, che qualora un cittadino si trovasse per strada da solo o comunque ben distanziato da altri soggetti, l’uso del dispositivo di protezione non è obbligatorio, ma resta l’obbligo di averlo sempre con sé.


Come è noto l’ordinanza rileva inoltre che «per coloro che svolgono attività motoria non è obbligatorio l’uso di mascherina o copertura durante l’attività fisica stessa, mantenendo il distanziamento di metri due, salvo l’obbligo di utilizzo alla fine dell’attività medesima»: ovviamente qualora si rendesse necessario. Va infine ricordato che l’utilizzo di mascherina o altro strumento di copertura di naso e bocca non è obbligatorio per i bambini al di sotto dei sei anni e per le persone con forme di disabilità che ne rendano incompatibile l’uso.