Search
  • Francesco Triolo

Taormina, work is underway to restart the cableway, a symbol of tourism


A positive message, the desire to start again. Taormina thinks of the return to normal life and the start of the tourist season with a symbolic signal: the reactivation of the cableway that connects the city with the sea.

They are thinking about how to organize the entrance to the cableway cabins in compliance with the new health indications of the Coronavirus emergency.


«The epidemiological data in Sicily - the commissioner of ASM, Antonio Fiumefreddo, says - comfort us and our citizens want and need to restart the work. We are preparing for the safe restart of the Mazzarò cableway, one of the most modern and panoramic Italian transport systems and also of other sectors such as parking. I would like to underline that this organizational moment is also carried out thanks to the great sacrifices of the employees who collaborated with the company in this period of extreme difficulty. Taormina wants to start right from its beating heart».


Soon, therefore, the cableway, one of the symbols of Taormina, will reopen, ready to welcome those who want to spend a few days off. With the restart of the cableway, in fact, the Sicilian city wants to resume its normal daily life made of welcome and beauty.


«The decreasing data on the infections and the epidemic comfort us - Fiumereddo adds - and therefore I welcome the invitation that comes from the mayor Bolognari and the president of the city council to reopen the cableway, one of the symbols of tourist Taormina. We are preparing to reopen this jewel of modernity and transport, hoping that tourists who need to know that the reopening takes place in absolute safety, with care for the health of those who work and will spend their holidays in Taormina. It wants to be a sign of encouragement for those who are suffering for the health crisis before and, now, the economic crisis. Reopening the Taormina cable car means giving a welcoming signal, doing it safely means that whoever wants to can do it safely».



(ITA) A Taormina si lavora per far ripartire la funivia, simbolo del turismo

Un messaggio positivo, la voglia di ripartire. A Taormina si pensa al ritorno alla normalità e all’avvio della stagione turistica con un segnale simbolico: la riattivazione della funivia che collega la città con il mare.


Si sta pensando a come organizzare l’ingresso alle cabine della funivia nel rispetto delle nuove indicazioni sanitarie dell’emergenza Coronavirus.


«I dati epidemiologici in Sicilia - dice il commissario di Asm, Antonio Fiumefreddo - ci confortano e i nostri cittadini hanno voglia e bisogno di fare ripartire il lavoro. Ci stiamo preparando alla ripartenza in sicurezza della funivia di Mazzarò, sistema di trasporto tra i più moderni e panoramici italiani e anche di altri settori come quello dei parcheggi. Tengo a sottolineare che questo momento organizzativo viene effettuato anche grazie ai grandi sacrifici dei dipendenti che hanno collaborato con l'azienda in questo periodo di estrema difficoltà di una Taormina che vuole ripartire proprio dal suo cuore pulsante».

Presto, dunque, riaprirà, uno dei simboli di Taormina, pronta ad accogliere chi vorrà trascorrere qualche giorno di vacanza. Con la ripartenza della funivia, infatti, la città siciliana vuole riprendere la sua normale quotidianità fatta di accoglienza e bellezza.

«I dati in calo sui contagi e l’epidemia ci confortano - aggiunge Fumefreddo - e quindi accolgo l’invito che arriva dal sindaco Bolognari e dal presidente del Consiglio comunale di riaprire la funivia, uno dei simboli della Taormina turistica. Ci apprestiamo a riaprire questo gioiello di modernità e del trasporto sperando che potranno arrivare i turisti che devono sapere che la riapertura avviene in assoluta sicurezza, con cura per la salute di chi lavora e di trascorrerà le vacanze a Taormina. Vuole essere un segnale di incoraggiamento per chi sta soffrendo e soffre ancora prima la crisi sanitaria e adesso quella economica. Riaprire la funivia di Taormina significa dare un segnale di accoglienza, farlo in sicurezza significa che chi vorrà potrà farlo in sicurezza».