Search
  • Redazione

Lampedusa, ancora sbarchi: 1080 i migranti all'interno dell'hotspot

A Lampedusa è emergenza infinita nell'hotspot di contrada Imbriacola, solo due giorni fa alleggerito di oltre 800 migranti. Nell'isola, infatti, continuano gli sbarchi.



Dopo quelli di ieri, oggi un altro barchino, con una ventina di persone a bordo, è stato avvistato davanti la costa dell'isola. Le motovedette di Guardia costiera e Guardia di finanza sono al lavoro per rimorchiare il gruppetto. Altre due microscopiche imbarcazioni, con a bordo complessivamente 19 tunisini, sono invece già arrivate al molo commerciale. Dalla mezzanotte si sono registrati 7 sbarchi con un totale di 113 migranti. All'hotspot sono presenti circa 1.080 extracomunitari. Il numero massimo che la struttura potrebbe ospitare è 192. Solo domani - causa anche del fatto che il traghetto di linea oggi ha viaggiato con 10 ore circa di ritardo - potrà essere fatto il primo trasferimento: 55 che verranno, una volta arrivati a Porto Empedocle, portati in Abruzzo. Lo ha reso noto la prefettura di Agrigento.


Entro la prossima settimana riprenderà l'attività di rimozione delle barche, usate dai migranti per le loro traversate, dal molo Favaloro di Lampedusa. Se ne occuperà la ditta incaricata dall'agenzia delle Dogane


E dopodomani arriverà la task force della Regione per valutare le condizioni della struttura in merito alle normative di prevenzione del contagio da coronavirus. Le polemiche e la "battaglia" ra stato e Regione probabilmente vivrà un nuovo capitolo.


Sono invece 49 i migranti sbarcati a Marzamemi e trasferiti in una struttura di accoglienza di contrada Pantanelli a Siracusa. La barca a vela con a bordo anche 8 donne e 4 minorenni, è stata individuata a circa 2 miglia a largo del borgo marinaro in provincia di Siracusa ed è stata poi autorizzata ad attraccare al Porto Fossa a Marzamemi. I migranti erano in buone condizioni di salute. A bordo dell'imbarcazione sono stati effettuati i tamponi per il Coronavirus.