Search
  • Redazione

Legambiente: «Still too much illegal dumping at sea and not working sewage treatment plants»

Goletta Verde Campaign: «An unfortunately predictable result. The data give us a sea that is not in good health»



Not good news from the investigation of Goletta Verde on the waters of the Sicilian coast. Of the 26 points monitored on the coast, 15 are beyond the legal limits. Of these, 10 were judged "heavily polluted" and 5 "polluted". In the scope are always channels and mouths, the main vehicles with which microbiological pollution, caused by poor purification or illegal discharges, arrives at sea.

In short, this is a photograph taken along the coasts of Sicily by a team of technicians and volunteers from Goletta Verde, the historic Legambiente campaign dedicated to monitoring and information on the state of health of the Italian coasts and waters.

For the first time this year, the schooner does not follow the classic coast-to-coast route on board the boat, due to the physical distancing restrictions imposed by the pandemic. The ideal voyage along the Peninsula lives in fact of a new formula: the monitoring of the waters of Sicily was carried out from 7 to 23 July by volunteers and volunteers of the association.


«The factors change, the more or less polluted places, the illegal discharges discovered, the purifiers that do not work - Gianfranco Zanna, president of Legambiente Sicilia, says - but unfortunately the data that emerge again this year from the monitoring of Goletta Verde give us a Sicilian sea that does not enjoy good health, indeed it is really bad and the response could not be different. On the other hand, even today, although we continue to pay heavy fines to the European Union for the lack of purification, nothing has been done to turn the page, to have more respect and love for our rivers and our sea".


INTERACTIVE MAP


A "chronic" situation in many of the points under examination. «10 of the 15 points judged polluted or heavily polluted in 2020 - Andrea Minutolo, national manager of the Scientific Office of Legambiente, says - had been judged beyond the limits of the law even during the 2019 campaign (where there had been a total of 16 points beyond the limits), demonstrating how maladepuration is often a chronic disease of some points and not a simple seasonal anomaly. In addition, 8 of these 10 points beyond the limits of the law have a history of negative judgments, according to data collected by Goletta Verde, for several years even consecutive, a fact that in recent editions of the campaign has led us to make several also exposed to the competent authorities».

The 34th edition of Goletta Verde sees as its main partners CONOU, the National Consortium for the Management, Collection and Treatment of Used Mineral Oils, and Novamont, a leading international company in the bioplastics and biochemicals sector. A supporting partner is Ricrea, the National Consortium for the recycling and recovery of steel packaging. The 2020 campaign is also being implemented with the contribution of Fastweb. Media partner is the New Ecology.

See the details of the analysis of Goletta Verde province by province



(ITA) Goletta Verde, Legambiente: «Ancora troppo scarichi abusivi in mare e depuratori che non funzionano»


Legambiente: “Un risultato purtroppo prevedibile. I dati ci consegnano un mare che non gode di buona salute”


Notizie non buone dall'indagine di Goletta Verde sulle acque delle coste siciliane. Dei 26 punti monitorati sulla costa, 15 risultano oltre i limiti di legge. Di questi, 10 sono stati giudicati “fortemente inquinati” e 5 “inquinati”. Nel mirino ci sono sempre canali e foci, i principali veicoli con cui l’inquinamento microbiologico, causato da cattiva depurazione o scarichi illegali, arriva in mare.

È questa in sintesi una fotografia scattata lungo le coste della Sicilia da un team di tecnici e volontari di Goletta Verde, la storica campagna di Legambiente dedicata al monitoraggio ed all’informazione sullo stato di salute delle coste e delle acque italiane.

Per la prima volta quest'anno la Goletta non segue il classico itinerario coast to coast a bordo dell'imbarcazione, a causa delle restrizioni per il distanziamento fisico imposte dalla pandemia. Il viaggio ideale lungo la Penisola vive infatti di una formula inedita: il monitoraggio delle acque della Sicilia è stato effettuato dal 7 al 23 luglio da volontari e volontarie dell'associazione.


«Cambiano i fattori, le località più o meno inquinate, gli scarichi abusivi scoperti, i depuratori che non funzionano – dichiara Gianfranco Zanna, presidente di Legambiente Sicilia - ma purtroppo i dati che emergono anche quest’anno dai monitoraggi di Goletta Verde ci consegnano un mare siciliano che non gode di buona salute, anzi è davvero messo male e non poteva essere diverso il responso. D’altronde, ancora oggi, malgrado continuiamo a pagare multe salatissime all’Unione Europea per la mancata depurazione, nulla è stato fatto per voltare pagina, per avere più rispetto e amore per i nostri fiumi e il nostro mare».


MAPPA INTERATTIVA


Una situazione "cronica" in molti dei punti sotto esame. «10 dei 15 punti giudicati inquinati o fortemente inquinati nel 2020 – afferma Andrea Minutolo, responsabile nazionale dell’Ufficio Scientifico di Legambiente - erano stati giudicati oltre i limiti di legge anche nel corso della campagna 2019 (dove i punti oltre i limiti erano stati in tutto 16), a dimostrazione di come spesso la maladepurazione sia una malattia cronica di alcuni punti e non una semplice anomalia stagionale. Per di più 8 di questi 10 punti oltre i limiti di legge hanno una storia di giudizi negativi, secondo i dati raccolti da Goletta Verde, per più anni anche consecutivi, fatto che nelle ultime edizioni della campagna ci ha portato a fare anche diversi esposti alle autorità competenti».

La 34esima edizione di Goletta Verde vede come partner principali CONOU, Consorzio Nazionale per la Gestione, Raccolta e Trattamento degli Oli Minerali Usati, e Novamont, azienda leader a livello internazionale nel settore delle bioplastiche e dei biochemicals. Partner sostenitore è invece Ricrea, Consorzio nazionale per il riciclo e il recupero degli imballaggi in acciaio. La campagna 2020 è inoltre realizzata con il contributo di Fastweb. Media partner è la Nuova Ecologia.

VEDI il dettaglio delle analisi di Goletta Verde provincia per provincia