Search
  • Redazione

Massacre of Capaci, Roy Paci and 30 Sicilian artists sing "Capaci di dire no"

A song to say loud and clear "We are able to say no". No to the mafia. This is the title of the song / video clip by a group of about thirty Sicilian artists, called together by Roy Paci.



A project that unites, for the first time, all these Sicilian "voices" and musicians in one large community: C.I.A.T.U. (Independent Collective Artists of the United Trinacria) on the occasion of the 28th anniversary of the Capaci massacre. A way to commemorate the memory of Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino and the people of the escorts who lost their lives in the attacks in Capaci and via D'Amelio.


The text, written by four hands by Roy Paci and Giuseppe Anastasi, wants to be a song of rebirth in a historical period where it is necessary to send a strong message, to avoid sinking our land into the darkness of past years.


«There is no anger or resignation in the text, but so much hope for the future of our beloved Sicily, which makes us "capable of saying no"», says the official note of CIATU (which in Sicilian means breath). All revenues from the sale of the song will go to the Pertini school in the Sperone district of Palermo, recently vandalized and to other schools in difficult contexts in the area and, in collaboration with association Libera, to support educational projects aimed at young Sicilians.


To lend their voice and their face to the song are: Giuseppe Anastasi, Sergio Beercock, Mario Biondi, Giovanni Caccamo, Tony Canto, Nicolò Carnesi, Oriana Civile, Peppe Cubeta (Qbeta), Roberta Finocchiaro, Lorenzo Fragola, Serena Ganci, Giovanni Gulino, Frankie hi-nrg mc, Mario Incudine, Pippo Kaballà, Patrizia Laquidara, la Rappresentante di lista, Luca Madonia, Roy Paci, Christian Picciotto, Pippo Pollina, Nonò Salamone, Alessandra Salerno, Etta Scollo, Ivan Segreto, Shakalab, Davide Shorty , Vincenzo Spampinato, Sasha Torrisi.



(ITA) Strage di Capaci, Roy Paci e gli artisti siciliani cantano «Capaci di dire no»


Una canzone per dire forte e chiaro "Siamo Capaci di dire no". No alla mafia. E' questo il titolo del brano/videoclip realizzato da un gruppo di circa trenta artisti siciliani, chiamati a raccolta da Roy Paci. Un progetto che ha unito, per la prima volta, tutte queste "voci" siciliane in un’unica grande comunità: C.I.A.T.U. (Collettivo Indipendente Artisti della Trinacria Uniti) in occasione del 28esimo anniversario della Strage di Capaci. Un modo per commemorare la memoria di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e delle persone delle scorte che hanno perso la vita negli attentati di Capaci e di via D'Amelio.


Il testo, scritto a quattro mani da Roy Paci e Giuseppe Anastasi, vuole essere un canto di rinascita in un periodo storico dove risulta necessario lanciare un messaggio forte, per evitare di far sprofondare la nostra terra nel buio degli anni passati.


«Non c’è rabbia né rassegnazione nel testo, ma tanta speranza per il futuro della nostra amata Sicilia, che ci rende “capaci di dire no”», dice la nota ufficiale di CIATU (che in siciliano vuol dire fiato, soffio). Tutti i proventi delle vendite del brano andranno devoluti alla scuola Pertini del quartiere Sperone di Palermo, recentemente vandalizzata e alle altre scuole in contesti difficili del territorio e, in collaborazione con Associazione Libera, a sostegno di progetti educativi rivolti a giovani siciliani.


A prestare la loro voce e il loro volto al brano sono: Giuseppe Anastasi, Sergio Beercock, Mario Biondi, Giovanni Caccamo, Tony Canto, Nicolò Carnesi, Oriana Civile, Peppe Cubeta(Qbeta), Roberta Finocchiaro, Lorenzo Fragola, Serena Ganci, Giovanni Gulino, Frankie hi-nrg mc, Mario Incudine, Pippo Kaballà, Patrizia Laquidara, la Rappresentante di Lista, Luca Madonia, Roy Paci, Christian Picciotto, Pippo Pollina, Nonò Salamone, Alessandra Salerno, Etta Scollo, Ivan Segreto, Shakalab, Davide Shorty, Vincenzo Spampinato, Sasha Torrisi.