Search
  • Redazione

May 1, Minister of Labor: «Non-repayable loans for micro-enterprises»


In the new decree that the government is preparing to approve «non-repayable loans will be provided for micro enterprises». This was anticipated by the Minister for Labor, Nunzia Catalfo, from Catania. «Today, in celebrating this day - writes the Minister of Labor - it is necessary to dwell on the way in which the world of work will change after the pandemic. Many of its dynamics will probably have to be rethought and the Government is working to ensure the safe restart of many sectors that have had to temporarily stop their activity. In these intense months, my colleagues and I have concentrated all our efforts on workers, families and businesses. We know that we are called to do even more and better. Already in March, in the Cura Italia decree, as the first response to the emergency, we guaranteed protections to approximately 19 million people by allocating 10 billion euros (of the total 25) only for the work chapter. This figure will more than double in the new decree which we will approve shortly». «In the new provision - the minister anticipated - non-refundable funding will be provided for micro enterprises. Then the social safety nets: we will finance further resources and extend their use for another nine weeks. Furthermore, it is my intention to make a real reform of the social safety nets and to build new tools related to the training and increase of workers' skills. This is because in "phase 2" the government wants to give all the necessary support to the business world, with great attention also to the South and to" our "Sicily"».


(ITA) 1 maggio, ministro del Lavoro: «Finanziamenti a fondo perduto per le microimprese»


Nel nuovo decreto che il governo si appresta ad approvare «saranno previsti finanziamenti a fondo perduto per le micro imprese». Lo ha anticipato il ministro per il lavoro, Nunzia Catalfo, catanese, in un intervento pubblicato oggi dal quotidiano La Sicilia.


«Oggi, nel celebrare questo giorno - scrive la ministra del lavoro - è necessario soffermarsi sul modo in cui cambierà il mondo del lavoro dopo la pandemia. Andranno probabilmente ripensate molte delle sue dinamiche e il Governo è al lavoro per garantire la ripartenza in sicurezza di tanti settori che hanno dovuto temporaneamente interrompere la loro attività.

In questi mesi intensi, io e i miei colleghi Ministri abbiamo concentrato su lavoratori, famiglie e imprese tutti i nostri sforzi. Sappiamo che siamo chiamati a fare ancora di più e meglio. Già a marzo, nel decreto Cura Italia, come prima risposta all’emergenza abbiamo garantito tutele a circa 19 milioni di persone stanziando 10 miliardi di euro (dei 25 totali) solo per il capitolo lavoro. Cifra che sarà più che raddoppiata nel nuovo decreto che approveremo a breve».


«Nel nuovo provvedimento - ha anticipato la ministra - saranno previsti finanziamenti a fondo perduto per le micro imprese. Poi gli ammortizzatori sociali: finanzieremo ulteriori risorse e ne amplieremo l'utilizzo per altre 9 settimane. Inoltre, è mia intenzione fare una vera riforma degli ammortizzatori sociali e costruire nuovi strumenti collegati alla formazione e all'accrescimento delle competenze dei lavoratori. Tutto questo perché nella “fase 2” il Governo vuole dare tutto il supporto necessario al mondo imprenditoriale, con grande attenzione anche al Mezzogiorno e alla “nostra” Sicilia».

Subscribe to Our Newsletter

SicilianNews

Write to info@siciliannews.com

 

ABOUT

CONTACT

ADVERTISE

  • White Facebook Icon
  • Bianco Twitter Icon
  • Bianco YouTube Icona

© 2020 by U.media Srl. - website created with Wix.com