Search
  • Redazione

Migrants, new landings in Lampedusa. Musumeci: we need new quarantine ships

There have been three other landings in the last few hours on Lampedusa. First they arrived in 95 and then, in the middle of the night, in 16 and 22, a total of 7 boats rescued in less than 24 hours, for a total of 204 migrants, most of them Tunisians.

All the migrants were taken to the hotspot in Contrada Imbriacola. Transfers are being planned.


In the meantime, the Ionian Sea ship of onlus Mediterranea Saving Humans set sail last night from the port of Pozzallo and is heading to the central Mediterranean to complete its eighth mission after rescuing 67 people left adrift last Friday.


New arrivals are now an extra problem compared to Anti-Covid procedures - where to put them for quarantine? After the "case" of the 28 Covid-19 positive migrants on board the Moby Zaza ship anchored off Porto Empedocle, the President of the Region Nello Musumeci made himself heard. «Despite the continuous arrivals in Sicily - the governor of Sicily said - the central government persists in not equipping itself with further ships, as we requested, to host the migrants for the compulsory quarantine. It emerges clear, therefore, that Rome's will is to assign hundreds of these people to the unhealthy and insecure hotspots on the island. With the aggravating circumstance that any positive subjects would be difficult to manage without infecting all the others».


«If this were the case - continues the governor - it would be an intolerable act of cynicism on the part of the national government, destined to compromise the promising recovery of tourism in order to save on the cost of renting ships. I appeal to the President of the Council and to all the national parliamentarians elected in Sicily to avoid an economic blow that would be worse than the one caused by the epidemic».



(ITA) Migranti, nuovi sbarchi a Lampedusa. Musumeci: servono nuove navi per la quarantena


Ci sono stati altri tre sbarchi, nelle ultime ore, a Lampedusa. Prima sono arrivati in 95 e poi, nel cuore della notte, in 16 e 22, complessivamente 7 i barchini soccorsi in meno di 24 ore, per un totale di 204 migranti, la maggior parte dei quali tunisini. Tutti sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola. Si stanno pianificando i trasferimenti.


Intanto la nave Mare Jonio di Mediterranea Saving Humans è salpata ieri notte dal porto di Pozzallo e si sta dirigendo nel Mediterraneo centrale per portare a conclusione la sua ottava missione dopo aver soccorso venerdì scorso 67 persone lasciate alla deriva.


I nuovi arrivi sono adesso un problema in più rispetto alle procedure Anti-Covid- Dove metterli per la quarantena? Dopo il "caso" dei 28 migranti positivi al Covid-19 a bordo della nave Moby Zaza ancorata al largo di Porto Empedocle, si fa sentire il presidente della Regione Nello Musumeci. «Malgrado i continui arrivi in Sicilia - ha detto il governatore della Sicilia - il governo centrale si ostina a non dotarsi di ulteriori navi, come da noi richiesto, per ospitare i migranti per la quarantena obbligatoria. Emerge chiara, quindi, che la volontà di Roma è quella di destinare centinaia di queste persone nei malsani e insicuri hotspot dell'Isola. Con l'aggravante che eventuali soggetti positivi sarebbero difficili da gestire senza contagiare tutti gli altri».

«Se così fosse - prosegue il governatore - sarebbe un intollerabile atto di cinismo da parte del governo nazionale, destinato a compromettere la promettente ripresa turistica pur di risparmiare sul costo della locazione delle navi. Faccio appello al presidente del Consiglio e a tutti i parlamentari nazionali eletti in Sicilia per scongiurare una batosta economica che sarebbe peggiore di quella determinata dall'epidemia».

Subscribe to Our Newsletter

SicilianNews

Write to info@siciliannews.com

 

ABOUT

CONTACT

ADVERTISE

  • White Facebook Icon
  • Bianco Twitter Icon
  • Bianco YouTube Icona

© 2020 by U.media Srl. - website created with Wix.com