Search
  • Redazione

Migrants, the mayor of Pozzallo worried for landings of Pakistani refugees

The 64 migrants of Pakistani nationality, who arrived this morning in Pozzallo aboard the Coast Guard ship Fiorillo, were immediately swabbed.



Before transferring the migrants to the 'Don Pietro' farm, in the Cifali district, between Comiso and Ragusa, the Usmaf sanitary staff took the samples for the nose-pharyngeal swab and tomorrow the results will be known.


The arrival of these Asian migrants, however, has alarmed the mayor of Pozzallo, Roberto Ammatuna. «I am extremely worried about this arrival of Asian migrants - the mayor of Pozzallo says - we must hurry to identify certain procedures with the swabs already on the ship. Otherwise we run the risk of repeating what is happening in Calabria, where citizens are against landings. A mayor is called to protect the population, especially in terms of health».


Today the mayor is in Rome to meet the Head of the Department for Civil Liberties and Immigration, the Prefect Michele Di Bari and probably also the Minister Luciana Lamorgese. «I am sure - the mayor added - to find an agreement on this subject with Minister Lamorgese and Prefect Di Bari on the basis of an institutional synergy now consolidated, which continues to ensure simultaneous reception and security».



(ITA) Migranti, il sindaco di Pozzallo preoccupati per gli arrivi dei rifugiati pakistani»


E' stato subito effettuato il tampone ai 64 migranti di nazionalità pakistana arrivati stamani a Pozzallo a bordo della nave Fiorillo della Guardia Costiera. Prima di trasferire i migranti nell'azienda agricola 'Don Pietro', in contrada Cifali, tra Comiso e Ragusa, i sanitari dell'Usmaf hanno fatto i prelievi per il tampone naso-faringeo e domani si conosceranno gli esiti.


L'arrivo di questi migranti asiatici, però, ha messo in allarme il sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna. «Sono estremamente preoccupato per questo arrivo di migranti asiatici - dice il sindaco di Pozzallo - bisogna fare in fretta ad individuare procedure certe con l'effettuazione dei tamponi già sulla nave. Altrimenti si corre il rischio di ripetere quello che sta accadendo in Calabria, dove i cittadini sono contrari agli sbarchi. Un sindaco è chiamato a tutelare la popolazione soprattutto sul piano sanitario».


Oggi il sindaco è Roma per incontrare il Capo Dipartimento per le libertà civili e l'Immigrazione, il prefetto Michele Di Bari e probabilmente anche la ministra Luciana Lamorgese. «Sono certo - ha aggiunto il sindaco - di trovare un'intesa su questo argomento con il Ministro Lamorgese e con il Prefetto Di Bari sulla base di una sinergia istituzionale ormai consolidata, che continui ad assicurare in contemporanea accoglienza e sicurezza».