Search
  • Redazione

Migrants, University of Palermo activates a new Master's Degree in Migration, Rights, Integration

A master's degree in "Migrations, rights, integration" (MIDI) will start from next academic year at the University of Palermo. The course is active within the Department of Law. It is a specialized training course on the phenomenon of human migration in the contemporary world and on the problems of integration of migrants in society.


The aim is to train experts on migration phenomena and integration problems, with a high degree of knowledge of the legal aspects of the phenomena themselves. «Our university - the Rector, Fabrizio Micari, underlines - is among the first in Italy to activate a course of studies on these specific issues. The theme of migration and rights is at the centre of our academic, cultural and research commitment in the highest and most significant forms. With the course in 'Migration, rights, integration' the University of Palermo forms, with a path of studies of excellence, future graduates who will be able to operate in a sector of great importance and topicality with specialist knowledge and skills of the highest level».


«The new Master's Degree Course is part of the Excellence Project awarded by the MUR, which is why we are proud of the establishment of a Master's Degree Course that has few equals in Italy», the Director of the Department of Law, Aldo Schiavello, comments. «Half of the teaching - the professor adds - is in English, the teaching aims at the study of practical cases, and there will be teaching of Legal Clinic and European design and linguistic communication laboratories. The aim of the two-year course of study is to train professional figures destined to work at various levels in the vast field of migration governance, reception and integration».


Presence on the territory, activities with NGOs and operators in the sector. The lessons foreseen in the two years allow the student to face the socio-economic causes of migration phenomena, thanks to the involvement of historical, economic and geographical teachings, to then move on to the analysis of the general legal framework of reference and then focus on migrants' rights in relations between private individuals and towards public authorities, as well as on the regulation of conditions and modalities of access and permanence and on integration policies in a multi-level legal framework.


The Course also provides for the establishment of language and Euro-design laboratories. Traineeships will be carried out in order to develop students' ability to put the acquired knowledge into practice and to establish relationships with public and private bodies working in the field of integration and reception.


What are the job opportunities? The MIDI graduate can carry out functions of coordination and management of the reception and integration of migrants, both in the public and private sectors. He can also contribute, at regional, national, European and international level, to the definition and implementation of multi-level policies to be used for the governance of migration phenomena.



(ITA) Migranti, l'Università di Palermo attiva nuova laurea magistrale in Migrazioni, diritti e integrazione


Una n uova laurea magistrale in “Migrazioni, diritti, integrazione” (MIDI) partirà dal prossimo anno accademico all'Università di Palermo. Il corso è attivo all'interno del Dipartimento di Giurisprudenza. Si tratta di un percorso formativo specialistico sul fenomeno delle migrazioni umane nel mondo contemporaneo e sui problemi dell’integrazione dei migranti nella società.

L'obiettivo è formare esperti dei fenomeni migratori e dei problemi dell’integrazione, con un elevato grado di conoscenza degli aspetti giuridici dei fenomeni stessi. «Il nostro ateneo - sottolinea il Rettore, Fabrizio Micari – è tra i primi in Italia ad attivare un corso di studi su queste specifiche tematiche. Il tema delle migrazioni e dei diritti è al centro del nostro impegno accademico, culturale e di ricerca nelle declinazioni più alte e significative. Con il corso in ‘Migrazioni, diritti, integrazione’ l’Università di Palermo forma, con un percorso di studi di eccellenza, futuri laureati che potranno operare in un settore di grande importanza e attualità con conoscenze e competenze specialistiche di altissimo livello».

«Il nuovo Corso di laurea magistrale fa parte del Progetto di eccellenza premiato dal MUR, ed è per questo che siamo orgogliosi dell’istituzione di un Corso di Laurea Magistrale che ha pochi eguali in Italia», commenta il Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, prof. Aldo Schiavello. «La metà degli insegnamenti - aggiunge il professore - sono in lingua inglese, la didattica punta allo studio dei casi pratici, e sono previsti un insegnamento di Legal Clinic e laboratori di progettazione europea e di comunicazione linguistica. Il biennio di studi ha l’obiettivo di formare figure professionali destinate ad operare a vari livelli nel vasto campo della governance delle migrazioni, dell’accoglienza e dell’integrazione”.


Presenza sul territorio, attività con ONG e operatori del settore. Gli insegnamenti previsti nei due anni consentono allo studente di confrontarsi con le cause socio-economiche dei fenomeni migratori, grazie al coinvolgimento di insegnamenti di ambito storico, economico e geografico, per passare poi all’analisi del quadro giuridico generale di riferimento e concentrarsi quindi sui diritti dei migranti nei rapporti tra privati e nei confronti dell’autorità pubblica, così come sulla disciplina delle condizioni e modalità di accesso e permanenza e sulle politiche dell’integrazione in un quadro giuridico multilivello.

Il Corso prevede inoltre l’istituzione di laboratori, di tipo linguistico e di euro-progettazione. È previsto lo svolgimento di tirocini al fine di sviluppare le capacità degli studenti di mettere in pratica le conoscenze acquisite ed avviare rapporti con gli enti pubblici e privati che operano nel settore dell’integrazione e dell’accoglienza.


Quali sbocchi occupazionali? Il laureato MIDI può svolgere funzioni di coordinamento e gestione dell'accoglienza e dell'integrazione dei migranti, nel settore pubblico come in quello privato. Può inoltre contribuire, in ambito regionale, nazionale, europeo ed internazionale, alla definizione ed all'attuazione delle politiche multilivello da utilizzare per la governance dei fenomeni migratori.