Search
  • Redazione

On June 2 the protest for withdrawing the delegation to the Lega Councillor, Samonà

In the square to say no to the Councillor for Cultural Heritage claiming "Sicily does not bind" (La Sicilia non si Lega). The appointment is for Tuesday, June 2, on the occasion of the Feast of the Republic, at 6 pm in the square of the Parliament in Palermo.


To promote the protest are the members of the Facebook group "No Beni culturali alla Lega Nord - Musumeci resigned!". which has almost 50 thousand members. The aim of the demonstration in front of the Sicilian Regional Assembly is to ask that the President of the Region withdraw the delegation to the Councillor for Cultural Heritage Alberto Samonà. And that he resign himself.


In the square, let the activists know, signatures will be collected to ask the members of the parliamentary groups to submit a motion of no-confidence to the President.

«Musumeci said of us that we are a small minority. But only the Facebook group counts a number of members equal to the votes that the Lega took in the last regional elections. This party, which is against Sicily par excellence, does not represent us. Nor do we feel represented by Musumeci, who welcomed it with open arms into the government and even insulted the Sicilians,' say the organizers».


«We cannot accept - write the students who are the authors of the video promoting the event - that an exponent of the Lega enters the government of our island and has the right to speak and decide on the Sicilian Cultural Heritage, a fundamental heritage for the future of Sicily and therefore of us young people. The Lega is the party of the former Minister of Education Bussetti who, when asked for more funds for the school infrastructure of the South, replied, "no money, you have to work hard to be like the North"».






(ITA) Il 2 giugno protesta in piazza per chiedere ritiro deleghe all'Assessore della Lega, Samonà


In piazza per dire no all'assessore leghista ai beni culturali al grido "la Sicilia non si lega". L'appuntamento è per martedì 2 giugno, in occasione della festa della Repubblica, alle ore 18 in piazza del parlamento a Palermo. A promuovere la protesta sono gli iscritti al gruppo Facebook «No Beni culturali alla Lega Nord - Musumeci dimettiti!» , che conta quasi 50mila iscritti. Obiettivo della manifestazione davanti all'Assemblea regionale siciliana è chiedere che il presidente della Regione ritiri la delega all’assessore ai Beni culturali Alberto Samonà. E che si dimetta lui stesso.

In piazza, fanno sapere gli attivisti, verranno raccolte le firme per chiedere ai componenti dei gruppi parlamentari di presentare una mozione di sfiducia nei confronti del Presidente.

«Musumeci ha detto di noi che siamo una sparuta minoranza. Ma solo il gruppo Facebook conta un numero di iscritti pari ai voti che la Lega Nord ha preso alle ultime elezioni regionali. Questo partito, che è contro la Sicilia per antonomasia, non ci rappresenta. E non ci sentiamo rappresentati neppure da Musumeci che l’ha accolto a braccia aperte nel governo e ha pure insultato i siciliani», dicono gli organizzatori».


«Non possiamo accettare - scrivono gli studenti autori del video che promuove la manifestazione - che un esponente della Lega entri nel Governo della nostra Isola e abbia diritto di parola e di decisione sui Beni Culturali siciliani, patrimonio fondamentale per il futuro della Sicilia e quindi di noi giovani. La Lega + il partito dell'ex ministro dell'istruzione Bussetti che, alla richiesta di più fondi per le infrastrutture scolastiche del Sud rispondeva, «niente soldi, vi dovete impegnare per essere come il Nord».



Subscribe to Our Newsletter

SicilianNews

Write to info@siciliannews.com

 

ABOUT

CONTACT

ADVERTISE

  • White Facebook Icon
  • Bianco Twitter Icon
  • Bianco YouTube Icona

© 2020 by U.media Srl. - website created with Wix.com