Search
  • Gianluca Reale

Pakistani migrants in Pozzallo, 11 positive on Covid. Musumeci: «Here we play with fire»

There are 11 migrants, among the 66 Asians of Pakistani nationality who arrived in Pozzallo, who tested positive for the Coronavirus after the swab test conducted by the health staff of Asp of Ragusa. The migrants who tested positive, all asymptomatic, have already been isolated at a facility identified by the Prefecture of Ragusa.


Migrants from Asia

The doctors and health care staff of Asp first performed serological tests on the entire group, identifying 19 positive subjects, on which the swab confirmed the positive results for 11 of them.


«A discouraging picture continues to emerge - the President of the Sicilian Region, Nello Musumeci says - in which the silence of the Ministry of the Interior stands. This requires me to adopt an ordinance during the day. Needless to say, if a quarantine ship had been found off Pozzallo - as we have been asking in vain for weeks - these people would never have disembarked until they were declared negative. They are playing with fire».


The President of the Region therefore continues the pressing on Minister Lamorgese to obtain new quarantine ships for migrants landed in Sicily or rescued by NGO ships in the Mediterranean. The ship Moby Zazà, off Porto Empedocle, will finish its service in 10 days. The contract has expired and will not be renewed. While it seems that a competition for new quarantine ships has gone deserted. Today the mayor of Pozzallo is in Rome just to meet the top management of the Ministry of the Interior and raise his concerns.


(ITA) Migranti pakistani a Pozzallo, 11 positivi al Covid. Musumeci: «Qui si gioca col fuoco»


Sono 11 i migranti, tra i 66 asiatici approdati a Pozzallo, di nazionalità pakistana, risultati positivi al Coronavirus dopo il test del tampone condotto dal personale sanitario dell'Asp di Ragusa. Gli immigrati risultati positivi, tutti asintomatici, sono stati già isolati presso una struttura individuata dalla prefettura di Ragusa.

I medici e i sanitari dell'Asp hanno dapprima eseguito i test sierologici sull'intero gruppo individuando 19 soggetti positivi, sui quali si è poi proceduto con il tampone che ha confermato la positività per 11 di loro.


«Continua ad emergere un quadro sconfortante - dice il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci - nel quale si erge il silenzio del ministero dell’Interno. Ciò mi impone di adottare in giornata una ordinanza. Inutile dire che se a largo di Pozzallo fosse stata individuata una nave per la quarantena - come invano richiediamo da settimane - queste persone non sarebbero mai sbarcate fino alla conclamata negatività. Stanno giocando con il fuoco!». 


Il presidente della Regione continua dunque il pressing sul ministro Lamorgese per ottenere nuove navi per la quarantena dei migranti sbarcati in Sicilia o salvati dalle navi delle ONG nel Mediterraneo. La Moby Zazà, al largo di Porto Empedocle, tra 10 giorni finirà il servizio. Il contratto è scaduto e non sarà rinnovato. Mentre pare che una gara per nuove navi da quarantena sia andata deserta. Oggi il sindaco di Pozzallo è a Roma proprio per incontrare i vertici del ministero dell'Interno e fare presenti le sue preoccupazioni.