Search
  • Redazione

Phase 2, € 5 million to support cinemas in Sicily


The Musumeci government has decided to allocate five million euros to be allocated to the granting of grants to support cinemas in Sicily. «To reopen the cinemas on the island and make them safe and efficient», is the government's goal. The public and private sectors, micro and small enterprises, local territorial bodies and non-profit entities will benefit. With the sums made available, it will be possible to: reactivate closed or abandoned cinemas; create new rooms or transform existing ones to increase the number of screens; to restructure and adapt technological systems, equipment and furnishings. Each subject can submit only one project. The contributions vary from 50,000 to 100,000 euros and cover 70% of the entire investment, based on the type of beneficiary institution. It is up to the regional department of Cultural Heritage to draw up a special notice, to be published in the next few days. There are 230 cinemas on the island, including numerous multi-screen cinemas. «Sicily - the President of the Region Nello Musumeci says - needs accessible cultural spaces and according to the law, places of meeting and comparison, training and social gathering. And the Region must financially support owners and managers. That's why after thinking about theaters we are thinking about cinemas. When a cinema "closes" in a country, it is a piece of our own life that goes away. We have a duty to stop this sad phenomenon and our initiative goes in this direction».



(ITA) Fase 2, dalla Regione 5 ml di euro per sostenere i cinema


Il governo Musumeci ha deliberato di stanziare cinque milioni di euro da destinare all'assegnazione di contributi a fondo perduto per sostenere i cinema in Sicilia. «Riaprire le sale cinematografiche dell'Isola e renderle sicure ed efficienti» è l'obiettivo del governo. Potranno beneficiarne il pubblico e il privato, le micro e piccole imprese, gli enti locali territoriali e soggetti no-profit. Con le somme messe a disposizione si potrà procedere a: riattivare i cinema chiusi o dismessi; realizzare nuove sale o trasformare quelle esistenti per aumentarne il numero degli schermi; ristrutturare e adeguare gli impianti tecnologici, le apparecchiature e gli arredi.


Ogni soggetto potrà presentare un solo progetto. I contributi variano da 50.000 a 100.000 euro e coprono dal 70 per cento alla totalità dell'investimento, in base alla tipologia dell'ente beneficiario. Spetta al dipartimento regionale dei Beni culturali provvedere a redigere un apposito bando, da pubblicare nei prossimi giorni. Nell'Isola sono 230 i cinema, tra i quali numerosi multi-sala.


«La Sicilia - evidenzia il presidente della Regione Nello Musumeci – ha bisogno di spazi culturali accessibili e a norma di legge, luoghi di incontro e di confronto, formativi e di aggregazione sociale. E la Regione deve sostenere finanziariamente proprietari e gestori. Ecco perché dopo aver pensato alle sale teatrali stiamo pensando alle sale cinematografiche. Quando in un paese “chiude” un cinema è un pezzo della nostra stessa vita che va via. Abbiamo il dovere di arrestare questo triste fenomeno e in questa direzione va la nostra iniziativa».