Search
  • Redazione

Phase2, Catania, yes to outdoor spaces for restaurants, pubs and bars throughout the city


More spaces for the tables of bars and restaurants in the streets of Catania. On proposal from the councilor for productive activities Ludovico Balsamo, the city board chaired by the mayor Pogliese, has passed a resolution authorizing and extending the use of the public soil throughout the city, non only in the Movida area of the city center. So restaurants, pubs and bars will be able to put tables and chairs in the outdoor areas for customer service in all the streets of Catania. A project that the assessor was working on for some time, even in times when the coronavirus was not present. «The measure - explained the mayor Salvo Pogliese - as well as a new way of imagining Catania with more spaces for outdoor entertainment, is a form of support for operators who have had to undergo the coronavirus emergency that imposed the suspension of some commercial activities, including catering, with negative economic effects. According to the will of the national government to foresee the reopening of these activities in a short time, the Municipal Administration will help the recovery of the catering sector throughout the municipal area, under the same conditions established for the historic center».


With this resolution, at the request of the operators, the possibility of setting up a public space equipped on the roadway in front of one's business is authorized throughout the city of Catania, without this affecting road safety or any third party interests and without prejudice to the spacing requirements. Just yesterday, the city board launched a simplified system for issuing the authorization to use public soil, with a contextual evaluation of the operators' requests and the participation of a technical representative of the requesting party, to optimize the timing of the release of the documentation. . On the tax relief front, the Municipal Administration intends to cut the amount to be paid to the Municipality by over 50%.



(ITA) Fase2, spazi esterni per ristoranti, pub e bar possibili in tutta la città


Più spazi per i tavoli di bar e ristoranti nelle strade di Catania, Su proposta dall’assessore alle attività produttive Ludovico Balsamo, la giunta comunale presieduta dal sindaco Pogliese, ha varato una delibera che autorizza ed estende in tutta la Città l’utilizzo del suolo pubblico esterno a ristoranti, pub e bar come nella zona della Movida, per il servizio ai clienti in tavoli e sedie nei dehors. Un progetto a cui stava lavorando l'assessore balsamo già da tempo, addirittura in tempi in cui il coronavirus non c'era. Ma adesso, l'ampliamento del perimetro della zona di rilevanza storico-ambientale, consente a tutti gli esercizi di mettere in strada tavoli e sedie.


«Il provvedimento – ha spiegato il sindaco Salvo Pogliese - oltre che un modo nuovo di immaginare Catania con più spazi per l’intrattenimento all’aperto, è una forma di sostegno agli esercenti che hanno dovuto subire l’emergenza da nuovo Coronavirus che ha imposto la sospensione di alcune attività commerciali, tra cui quelle di ristorazione, con ricadute economiche negative sugli operatori del settore. Alla luce della volontà del governo nazionale di prevedere in tempi brevi la riapertura di queste attività, l’Amministrazione Comunale aiuterà la ripresa del settore della ristorazione in tutto il territorio comunale, alle stesse condizioni stabilite per il centro storico».


Con questa delibera, su richiesta degli esercenti, viene autorizzato su tutto il territorio cittadino di Catania la possibilità di allestire uno spazio pubblico attrezzato sulla carreggiata antistante alla propria attività commerciale, senza che questo pregiudichi la sicurezza stradale o eventuali interessi di terzi e fermo restando le prescrizioni sul distanziamento.


Proprio ieri la giunta comunale ha varato un sistema semplificato di rilascio dell’autorizzazione per utilizzare il suolo pubblico, con una valutazione contestuale delle richieste degli esercenti e la partecipazione di un tecnico rappresentante della parte richiedente, per ottimizzare al massimo i tempi di rilascio della documentazione.


Sul fronte degli sgravi tributari, l’Amministrazione Comunale, coerentemente al sistema degli aiuti economici che arriveranno dal governo nazionale e regionale, è intenzionata a tagliare di oltre il 50% l’ammontare da pagare al Comune.

Subscribe to Our Newsletter

SicilianNews

Write to info@siciliannews.com

 

ABOUT

CONTACT

ADVERTISE

  • White Facebook Icon
  • Bianco Twitter Icon
  • Bianco YouTube Icona

© 2020 by U.media Srl. - website created with Wix.com