Search
  • Redazione

Region, M5S splits: 4 deputies ready to quit the Movement


The 5 Star Movement parliamentary group breaks down. Just the day before Giancarlo Cancellieri's arrival in Sicily to visit the construction site of the Himera viaduct, on the A19, on Facebook the rift in the parliamentary group of the five-star Movement at the Sicilian Regional Assembly was consumed. The Facebook post was published simultaneously on the profiles of Matteo Mangiacavallo, Valentina Palmeri, Elena Pagana and Angela Foti, the latter vice-president of the Assembly. They are 4 of the 20 M5s deputies at Palazzo dei Normanni and the title of the post is clear: «Towards which movement?». A fifth elected with the M5S, Sergio Tancredi, has already been expelled from the movement for missing reimbursements, and is close to the position of the new "splitters". «The 5-star Movement's parliamentary group in Sicily is going through difficult days - reads Tancredi's post -. When the principles of dialogue, solidarity between colleagues and respect, values ​​that have guided us over eight long years, are lost, not only the spirit of a group, but also the desire to be part of it, the desire and the projects for which you are together, fail. And we are not referring simply to a clear diversity of intent between those of the 'no' and those of the 'good ideas' which are neither right nor left». On the profile of Angela Foti, elected among the controversies vice president of the regional assembly, there is also a photo of the five "splitters" who seem close to leaving the movement. During the vote for the financial law, the 5 presented numerous amendments with their own signatures, but did not share those of the other M5s deputies. The division became even more evident during the final vote on the budget law: Tancredi voted in favor, Palmeri, Mangiacavallo, Pagana and Foti abstained.



(ITA) Regione, M5S si spacca: in 4 pronti ad andare via dal Movimento


Il Movimento 5 Stelle si rompe. Proprio il giorno prima della venuta di Giancarlo Cancellieri in Sicilia per visitare il cantiere del viadotto Himera, sulla A19, su Facebook si è consumata la spaccatura nel gruppo parlamentare del Movimento cinque stelle all'Assemblea regionale siciliana. Il post su Facebook è stato pubblicato contemporaneamente sui profili di Matteo Mangiacavallo, Valentina Palmeri, Elena Pagana e Angela Foti, quest'ultima vicepresidente dell'Assemblea. Sono 4 dei 20 deputati M5s a Palazzo dei Normanni e il titolo del post è chiaro: «Verso quale movimento?».

Un quinto eletto con il M5S, Sergio Tancredi, è stato già espulso dal movimento per i mancati rimborsi, ed è vicino alla posizione dei nuovi "scissionisti".


«Sono giorni difficili quelli che sta attraversando il gruppo parlamentare del Movimento 5 stelle in Sicilia - si legge nel post di Tancredi -. Quando vengono meno i principi del dialogo, della solidarietà tra colleghi e del rispetto, valori che ci hanno guidato nel corso di otto lunghi anni, viene meno non solo lo spirito di un gruppo, ma anche il desiderio di farne parte, la voglia e i progetti per i quali si sta insieme. E non ci riferiamo semplicemente ad una palese diversità di intenti tra quelli del 'no' e quelli delle 'idee buone' che non sono né di destra né di sinistra».


Sul profilo di Angela Foti, eletta tra le polemiche vicepresidente dell'Assemblea regionale, compare anche una foto dei cinque "scissionisti" che sembrano prossimi a lasciare il movimento. Durante il voto per la legge finanziaria i 5 hanno presentato numerosi emendamenti con le proprie firme, ma non hanno condiviso quelli degli altri deputati del M5s. La divisione si è fatta anche più evidente in occasione del voto finale sulla legge di bilancio: Tancredi ha votato a favore, Palmeri, Mangiacavallo, Pagana e Foti si sono astenuti.

Subscribe to Our Newsletter

SicilianNews

Write to info@siciliannews.com

 

ABOUT

CONTACT

ADVERTISE

  • White Facebook Icon
  • Bianco Twitter Icon
  • Bianco YouTube Icona

© 2020 by U.media Srl. - website created with Wix.com