Search
  • Redazione

Strait of Messina, goodbye bridge, there is the project of the tunnel

Forget Bridge over the Straits, the tunnel idea is back on the table. Not submarine, but underground. It was the Premier Giuseppe Conte who talked about it, almost by surprise, from Puglia.



The premier affirmed that the hypothesis of the Bridge is not feasible at the moment, but that alternative projects are being worked on and that the priority remains the high speed railway in Calabria and Sicily. "On the Straits, we must think of an engineering miracle. An eco-sustainable, lightweight structure that protects the environment, even underwater".


The alternative project is already there. It is a project also delivered to the Minister for Infrastructure and Transport Paola De Micheli. "We had a proposal from a group of engineers - the Minister said - who submitted this hypothesis of the underwater tunnel in place of the bridge over the Strait of Messina". In the ministry they are doing "all the technical analysis of the case because that is a seismic area". The idea, however, is to go ahead. "We will present our proposal to the Recovery Funds", the Minister announced.


"Sponsoring" the work is first and foremost the Deputy Minister for Infrastructure Giancarlo Cancellieri, who a dozen days ago mentioned a "project for the construction of a subalveo tunnel". Attention to the word. Subalveo is not "submarine", it's "something else". Underground. "It can become the work of the millennium, with our imprint, admired all over the world", Cancelleri says to the newspaper La Sicilia. According to the newspaper, Cancelleri received the project from Giovanni Saccà, former director of the Fs group and president of the Infrastructure Commission of the Lombard Order of Engineers, who "worked with other experts in Messina and Padova".


The project involves an underground crossing dug between Scilla and Cariddi, four kilometres long and 150 metres deep, with estimated travel time "around 15 minutes between the centre of Messina and Central Reggio Calabria". Vehicles on wheels and trains would travel the tunnel in separate sections. The cost is not specified in the report, the Ministry assumes a figure slightly lower than the bridge. More optimistic are the designers who estimate it between 1.5 and 2 billion. In addition, the dossier states that "significant expropriations would no longer be necessary and travel times would be much better in the case of the tunnel than in the case of the bridge, without mentioning the lower operating, ordinary and extraordinary maintenance and toll costs". Finally, Cancelleri continues with the issue of expertise. The stable crossing of the Strait would no longer be a first step, but there are already examples in the world, such as the tunnel between Hamburg and Copenhagen: 60 kilometres in the pipeline since 2021.



(ITA) Stretto di Messina, ponte addio, c'è il progetto del tunnel


Altro che Ponte sullo Stretto, torna in campo l'idea del tunnel. Non sottomarino, ma addirittura sotterraneo. A parlarne è stato il premier Giuseppe Conte, quasi a sorpresa, dalla Puglia. Affermando che l'ipotesi del Ponte non è al momento realizzabile, ma che si sta lavorando a progetti alternativi e che resta prioritaria l'alta velocità ferroviaria in Calabria e Sicilia. «Sullo Stretto, dobbiamo pensare a un miracolo di ingegneria. Una struttura ecosostenibile, leggera, che tuteli l’ambiente, anche sottomarina».


Il progetto alternativo c'è già. Si tratta di un progetto consegnato anche alla ministra per le Infrastrutture e i Trasporti Paola De Micheli. «Abbiamo avuto una proposta da parte di un gruppo di ingegneri - ha detto la ministra - che ci ha sottoposto questa ipotesi del tunnel sottomarino al posto del ponte sullo Stretto di Messina». Al ministero si «stanno facendo «tutte le analisi tecniche del caso perché quella è un’area sismica». L’idea è comunque di andare avanti. «Presenteremo la nostra proposta in sede di Recovery Fund», ha detto la ministra.


A "sponsorizzare" l'opera è in primis il viceministro per le Infrastrutture Giancarlo Cancellieri che una decina di giorni fa aveva accennato a un «progetto per la costruzione di un tunnel subalveo». Attenzione alla parola. Subalveo non è "sottomarino«, è «un'altra cosa». «Può diventare l’opera del millennio, con la nostra impronta, ammirata in tutto il mondo», dice cancelleri al quotidiano La Sicilia. Secondo il quotidiano Cancelleri ha ricevuto il progetto da Giovanni Saccà, ex dirigente del gruppo Fs e presidente della commissione Infrastrutture dell’Ordine degli ingegneri lombardo, che «ha lavorato con altri esperti di Messina e Padova».


Il progetto prevede un attraversamento sotterraneo scavato fra Scilla e Cariddi, lungo quattro chilometri e profondo 150 metri, con tempo di percorrenza stimato «intorno ai 15 minuti tra il centro di Messina e Reggio Calabria Centrale». Veicoli su ruote e treni dentro il tunnel viaggerebbero in sezioni separate. Il costo non è precisato nella relazione, al Ministero ipotizzano una cifra di poco inferiore al Ponte. Più ottimisti i progettisti che lo stimano tra 1,5 e 2 miliardi. Inoltre si legge nel dossier, «non sarebbero più necessari espropri significativi e i tempi di percorrenza sarebbero decisamente migliori nel caso del tunnel rispetto al ponte, senza citare i minori costi di gestione, manutenzione ordinaria, straordinaria e di pedaggio». Infine, Cancelleri porta avanti il tema dell'expertise. L'attraversamento stabile dello Stretto non sarebbe più un''opera prima, ma ci sono già esempi nel mondo, come il tunnel fra Amburgo e Copenaghen: 60 chilometri in cantiere dal 2021.