Search
  • Redazione

Syracuse, stalker arrested: he put a fake bomb package in his ex-girlfriend's building

A fake bomb package to threaten the ex-partner. A fake bombing that created a big alarm in the building where the woman lives. The building was evacuated as a precaution. This is the crazy act of a 41-year-old man arrested by the police, in Syracuse, in execution of a Gip order, for acts of persecution against his ex and her family.


The 'bomb package', in fact, would have been the last in a series of 'punishments' designed by the man against the woman: first a 'bombardment' of messages with aggressive content; then a bottle of flammable liquid left on the windscreen of the ex-commate's car;

then a shoebox simulating an explosive in front of the house door. Finally, the man would lurk in front of the woman's workplace, threatening and chasing her and her relatives.


The mobile team's investigation began on July 5. The 'bomb package' had been placed behind the front door of an apartment: a shoe box, from which an electrical cable was leaking. The bomb squad of the Catania Police Headquarters had made the package shine when they discovered that it was a fake bomb.


The investigators focused their attention on a woman who lives in the building threatened several times by her former cohabitant. They carried out a house search in the 41-year-old's house and found inside the garage material similar to the one used to compose the bomb package: the shoes that can be traced back to the box are the same particular electric cable. The 41-year-old boy was reported as a stalker.



(ITA) Siracusa, stalker arrestato: aveva messo un finto pacco bomba nel palazzo della sua ex


Un finto pacco bomba per minacciare l'ex convivente. Un finto attentato che ha creato grande allarme nell'edificio in cui abita la donna. L'edificio è stato fatto evacuare per precauzione. E' questo il gesto folle di un uomo 41enne arrestato dalla polizia, a Siracusa, in esecuzione di un'ordinanza del Gip, per atti persecutori nei confronti della sua ex e dei suoi familiari.


Il 'pacco bomba', infatti, sarebbe stato l'ultima di una serie di 'punizioni' pensate dall'uomo contro la donna: prima un "bombardamento" di messaggi a contenuto aggressivo; poi una bottiglia con liquido infiammabile lasciata sul parabrezza dell'auto della ex convivente; quindi una scatola di scarpe simulando un esplosivo davanti alla porta dell'abitazione. Infine, l'uomo si sarebbe appostato davanti il luogo di lavoro della donna, minacciando ed inseguendo lei e i parenti.


L'indagine della squadra mobile è scattata il 5 luglio scorso. Il 'pacco bomba' era stato collocato dietro la porta di ingresso di un appartamento: uno scatolo di scarpe, dal quale fuoriusciva un cavo elettrico. Il nucleo artificieri della Questura di Catania aveva fatto brillare il pacco scoprendo che si trattava di un finto ordigno.


Gli investigatori hanno puntato l'attenzione su una donna che abita nella palazzina minacciata più volte dall'ex convivente. Hanno eseguito una perquisizione domiciliare nella casa del 41enne trovando all'interno del garage materiale simile a quello utilizzato per comporre il pacco bomba: le scarpe riconducibili allo scatolo sia lo stesso particolare cavo elettrico. Il 41enne è stato denunciato, ma avrebbe continuato la sua azione da stalker.

Subscribe to Our Newsletter

SicilianNews

Write to info@siciliannews.com

 

ABOUT

CONTACT

ADVERTISE

  • White Facebook Icon
  • Bianco Twitter Icon
  • Bianco YouTube Icona

© 2020 by U.media Srl. - website created with Wix.com