Search
  • Redazione

Taormina, Teatro Antico and Isola Bella reopen from May 30th

The cultural sites of Taormina and Naxos reopen on Saturday 30 May. The ancient theater, the archaeological park, and also the Isola Bella. After a complex and articulated process of reorganization of the services to apply the anti-covid measures issued by the National Scientific Technical Committee, then the tourist resort symbol of Sicily will start again at full speed.


Standard timetables are confirmed for Isola Bella (over 126,000 visitors in 2019) and Naxos archaeological park, from 9 to 19. For the Ancient Theater of Taormina, on the other hand, is receiving a surprise announced for some time but postponed due to the epidemic: the evening opening, from 5 to 10 pm, to share in the open air, in the sweetest hour of the day, the natural spectacle of the sunset and the arrival of the first stars of the evening.

 

«We are very happy to reopen the sites to the public - explains the director of the Archaeological Park Naxos Taormina, the archaeologist Gabriella Tigano - aware of the fact that cultural heritage is the main attraction of the cities of art and that today, in phase post-covid, are an indispensable support for the economic recovery of cities such as Taormina and Naxos so linked to tourism, although mainly international. Ours is a sign of encouragement and hope for the whole community».


To guarantee the health and safety of visitors and workers, new anti-covid measures come into force: to access the monuments you must be equipped with personal protective equipment, that is, gloves and own mask); the entrance will be numbered and exclusively by reservation, managed and regulated according to a precise hourly flow by the Aditus dealer, manager of the park's ticket services; at the access gates the temperature will be measured with the thermoscanner and finally the tickets will only be electronic (with digital reading of the QRcode).


(ITA) Taormina, Teatro Antico e Isola Bella riaprono dal 30 maggio


Sabato 30 maggio riaprono i siti culturali di Taormina e Naxos. Il teatro antico, il parco archeologico, e anche l'Isola Bella. Dopo un complesso e articolato processo di riorganizzazione dei servizi per applicare le misure anti-covid emanate dal Comitato Tecnico Scientifico nazionale, quindi la località turistica simbolo della Sicilia ripartirà a pieno regime.


Per Isola Bella (oltre 126.000 visitatori nel 2019) e Naxos sono confermati gli orari standard, dalle 9 alle 19. Per il Teatro Antico. di Taormina, invece, è in arrivo una sorpresa annunciata da tempo ma rimandata a causa dell’epidemia: l’apertura serale, dalle 17 alle 22, per condividere all’aria aperta, nell’ora più dolce del giorno, lo spettacolo naturale del tramonto e l’arrivo delle prime stelle della sera.

«Siamo molto felici di riaprire i siti al pubblico – spiega la direttrice del Parco archeologico Naxos Taormina, l’archeologa Gabriella Tigano – consapevoli del fatto che i beni culturali siano il principale fattore di attrazione delle città d’arte e che oggi, in fase post-covid, siano un indispensabile supporto alla ripresa economica di città come Taormina e Naxos così legate al turismo, sebbene in prevalenza internazionale. Il nostro è un segnale di incoraggiamento e di speranza per tutta la comunità”.

Per garantire la salute e la sicurezza di visitatori e lavoratori entrano in vigore nuovi accorgimenti anti-covid: per accedere ai monumenti si dovrà essere muniti di muniti di dispositivi di protezione individuali, ovvero guanti e mascherina propri); l’ingresso sarà numerato ed esclusivamente su prenotazione, gestita e regolamentata secondo un preciso flusso orario dal concessionario Aditus, gestore dei servizi di biglietteria del Parco; ai varchi d’accesso sarà misurata la temperatura con il termoscanner e infine i biglietti saranno solo elettronici (con lettura digitale del QRcode).

Fra le novità di questa riapertura figurano a Taormina i tornelli per distanziare il pubblico ed evitare assembramenti, mentre infografiche e cartelli oltre a indicare i percorsi di visita, ricorderanno ai visitatori le buone prassi per scongiurare il rischio di eventuali contagi; a Naxos, infine, è stata completata in questi giorni l’installazione della nuova segnaletica bilingue che orienta i visitatori alla scoperta della prima colonia greca in Sicilia e dei suoi luoghi-simbolo: case, santuari, officine.

Subscribe to Our Newsletter

SicilianNews

Write to info@siciliannews.com

 

ABOUT

CONTACT

ADVERTISE

  • White Facebook Icon
  • Bianco Twitter Icon
  • Bianco YouTube Icona

© 2020 by U.media Srl. - website created with Wix.com