Search
  • Redazione

Teatro greco ad Agrigento, Catanzaro (PD): «Dal governo Musumeci nessuna risorsa per gli scavi»


«Il ritrovamento dell' antico teatro greco della città di Akragas rappresenta uno di quegli eventi di portata storica universale capaci di restituire all'umanità il senso della propria storia e delle proprie radici; per queste ragioni Il silenzio assordante del governo Musumeci rispetto ad un tema di così evidente rilievo, grida vendetta e impone un immediato chiarimento».


A distanza di un anno e mezzo dai primi clamorosi ritrovamenti di resti dell'Antico teatro, il parlamentare regionale del Partito Democratico, Michele Catanzaro, si schiera al fianco dello staff archeologico dell'Ente parco Valle dei templi che vorrebbe proseguire gli scavi per riportare alla luce l'antico teatro greco della città di Agrigento.


„Quando gli archeologi dell'Ente parco, nei primi mesi del 2019, comunicarono al mondo la notizia del ritrovamento di fondamentali partizioni strutturali dell'Antico teatro, annunciando la possibilità di riportarlo completamente alla luce - continua Catanzaro -i l governo Musumeci rispose dichiarando la propria ferma volontà di sostenere con risorse economiche adeguate gli sforzi della comunità scientifica, così da riportare alla luce uno dei più grandi tesori dell'antichità, peccato che, come altri impegni assunti da Musumeci, anche questo annuncio sia rimasto lettera morta e non abbia trovato ad oggi alcun riscontro con la realtà».


«La cosa più grave - prosegue Catanzaro - è che a fronte della totale assenza di risorse messe a disposizione dell'Ente parco Valle dei Templi il governo regionale ha distribuito a pioggia ingenti risorse per iniziative di dubbio rilievo storico e culturale. Sarebbe stato assai più importante che Musumeci, anziché finanziare risibili iniziative sull'urbanistica e sui borghi rurali fascisti in Sicilia, si fosse concentrato sul sostegno politico-istituzionale e soprattutto economico ad un'iniziativa di così evidente rilievo. Questa vicenda - conclude il parlamentare Pd - denuncia al mondo l'inadeguatezza in tema di Beni culturali dell'attuale governo regionale dimostratosi ancora una volta incapace di comprendere la portata storica di una simile scoperta. Andrò a fondo alla vicenda, al fine di chiarirne tutti i contorni ed identificare i responsabili di una così evidente manifestazione di sciatteria politica ed istituzionale».


(ENG) Greek Theatre in Agrigento, Catanzaro (PD): "From Musumeci government no resources for excavations"


"The discovery of the ancient Greek theater in the city of Akragas is one of those events of universal historical significance capable of restoring to humanity the sense of its history and its roots; for these reasons the deafening silence of the Musumeci government with respect to a theme of such obvious importance, cries out for revenge and imposes an immediate clarification".


A year and a half after the first resounding findings of the remains of the Ancient Theatre, the regional parliamentarian of the Democratic Party, Michele Catanzaro, takes the side of the archaeological staff of the Park Authority Valley of the Temples who would like to continue the excavations to bring to light the ancient Greek theater of the city of Agrigento.


"When the archaeologists of the Park Authority, in the first months of 2019, communicated to the world the news of the discovery of fundamental structural partitions of the Ancient theater, announcing the possibility to bring it completely back to light - continues Catanzaro - the Musumeci government replied declaring its firm will to support with adequate economic resources the efforts of the scientific community, so as to bring to light one of the greatest treasures of antiquity, too bad that, like other commitments made by Musumeci, even this announcement has remained a dead letter and has not found any match with reality".


"The most serious thing - continues Catanzaro - is that in the face of the total absence of resources made available to the Park Authority Valley of the Temples, the regional government has rained down huge resources for initiatives of dubious historical and cultural importance. It would have been much more important that Musumeci, instead of funding ridiculous initiatives on urban planning and rural fascist villages in Sicily, had focused on political-institutional and above all economic support to an initiative of such obvious importance. This story - concludes the MP Pd - denounces to the world the inadequacy of the current regional government in terms of cultural heritage, which has once again proved incapable of understanding the historical significance of such a discovery. I will get to the bottom of the matter, in order to clarify all the contours and identify those responsible for such an evident manifestation of political and institutional sloppiness". Translated with www.DeepL.com/Translator (free version)