Search
  • Gianluca Reale

Tourism, councilor Messina: «The Region will buy plane tickets for 15 ml of euro»

«I will meet with the low cost companies during the week and we will buy 15 million euros of plane tickets to allow tourists to come to Sicily at a low price». The Regional Councillor for Tourism, Manlio Messina, said this - and wrote on his Facebook profile - today at the headquarters of Caronte&Tourist to present the project 'Sicilia Vacanza Sicura' (Sicily Safe Holaday).


Councilor Manlio Messina

«The expensive flight tickets - Messina added - penalizes too much Sicily and we, already for several weeks, we have started a discussion with the Ministry of Transport, but there is a silent government and a company that despite 3 billion state contributions is not a real national airline». A reference not at all veiled to Alitalia. With which the Musumeci government has widely polemicized in recent weeks, just remember the joint press conference between the regional government and Anci Sicilia at Palermo airport and then the meeting in Rome with Minister De Micheli.


On the plate there is always the eternal question of territorial continuity that the Sicilians claim, like the Sardinians. «This is not true transport policy - Messina added - we demand more, we want Sicily to be put on a par with other regions».


If Alitalia does not respond, in the meantime, we are aiming for low cost companies. We will have to wait for the meeting scheduled in the next few days, see which companies will be present, but certainly 15 million euros of tickets insured and purchased by the Region of Sicily are certainly tempting. It will be necessary to understand what mechanism will be used to reach the tourists, those who will then have to come to Sicily, it will be one of the topics of discussion in the meeting with the companies.

In the meantime, Councillor Messina took the opportunity to reiterate the financial allocations for the "tourism package", the «300 million fund to pay the taxes that are usually paid by hoteliers» and the 75 million «to buy reservations in hotels and give them in addition to those who have already booked days in our hotels». In short, those for the famous vouchers for which the Tourism Department is having a special online platform created, also appointing an external expert, which should have been online in mid-June. This was not the case, but the «platform is ready», the Councillor Messina says via whatsapp. Platform that will be released «as soon as we have the resources on the chapter». Of expenditure, of course. Evidently the remodulation of funds has not yet been definitively concluded.

While waiting, given that «without the contribution of the operators in the tourism sector we are going nowhere», the councillor added, the Region, as well as the City of Taormina, sponsors «Sicilia Vacanza Sicura», the tourism co-marketing initiative carried out by private operators to restart tourism in Sicily, Covid-free region. The project sees the launch of a co-marketing project among thirteen companies and trade associations - Catania Airport, Aeroviaggi, Alessi Pubblicità, Alpitour World, Caronte & Tourist, Federalberghi Isole Minori, Federalberghi Sicilia, Federturismo Sicindustria, Imperatore Travel World, Lindbergh Hotel & Resorts, Sicily By Car, Siremar and Telepass - who have chosen to place their brand in the second row, behind the unique and prestigious brand of Sicily. «We aim - Pietro Franza, representing Siremar, explained - at car tourism as it happened some decades ago. The car is currently the safest alternative and precisely for this reason we have chosen to privilege those who choose to travel by this means». In short, road trips to Covid-free Island.



(ITA) Turismo, l'assessore Messina: «La Regione acquisterà biglietti aerei per 15 ml di euro»

«Incontrerò in settimana le compagnie low cost e acquisteremo 15 milioni di euro di biglietti per permettere ai turisti di venire in Sicilia a prezzi calmierati». Lo ha detto - e scritto sul suo profilo Facebook - l'assessore regionale al Turismo, Manlio Messina, ieri a nella sede della Caronte&Tourist per presentare il progetto 'Sicilia vacanza sicura". «Il caro voli - ha aggiunto Messina - penalizza troppo la Sicilia e noi, già da diverse settimane, abbiamo avviato un'interlocuzione con il ministero dei Traporti, ma c'è un governo silente e una compagnia che nonostante 3 miliardi di contributi statali non è una vera compagnia di bandiera». Un riferimento per niente velato ad Alitalia. Con la quale il governo Musumeci ha ampiamente polemizzato nelle scorse settimane, basta ricordare la conferenza stampa congiunta tra governo regionale e p Anci Sicilia all’aeroporto di Palermo e poi l’incontro a Roma col ministro De Micheli. Sul piatto c’è sempre l’eterna questione della continuità territoriale che i siciliani reclamano, al pari dei sardi. «Questa non è vera politica dei trasporti - ha aggiunto Messina - pretendiamo di più, vogliamo che la Sicilia venga messa al pari delle altre regioni». Se l'Alitalia non risponde, intanto, si punta alle low cost. Bisognerà aspettare l'incontro previsto nei prossimi giorni, vedere quali compagnie saranno presenti, ma certamente 15 milioni di euro di biglietti assicurati e acquistati dalla Regione Sicilia fanno gola. Bisognerà capire con quale meccanismo arriveranno ai turisti, quelli che poi dovranno venire in Sicilia, Sarà uno dei temi di discussione nell’incontro con le compagnie.

Intanto, l’assessore Messina ne ha approfittato per ribadire gli stanziamenti della finanziaria per il "pacchetto turismo", il «fondo da 300 milioni per pagare le tasse che riguardano i contributi che di solito versano gli albergatori» e i 75 milioni «per acquistare prenotazioni negli alberghi e darle in più a chi ha già prenotato dei giorni nelle nostre strutture alberghiere». Insomma, quelli per i famosi voucher per i quali l'assessorato sta facendo realizzare una apposita piattaforma on line, incaricando anche un esperto esterno, che avrebbe dovuto essere on line a metà giugno. Così non è stato, ma la «piattaforma è pronta», ci dice via whatsapp l'assessore Messina. Piattaforma che sarà rilasciata «appena abbiamo le risorse sul capitolo». Di spesa ovviamente. Evidentemente la rimodulazione dei fondi ancora non si è definitivamente conclusa.

In attesa, visto che «senza il contributo degli operatori del settore turistico non si va da nessuna parte», ha aggiunto l’assessore, la Regione, così come il Comune di Taormina, patrocina "Sicilia Vacanza Sicura", l’iniziativa di co-marketing turistico realizzata da operatori privati per far ripartire il turismo in Sicilia, regione Covid-free. Il progetto vede il lancio di un progetto di co-marketing tra le tredici imprese e associazioni di categoria - Aeroporto di Catania, Aeroviaggi, Alessi Pubblicità, Alpitour World, Caronte & Tourist, Federalberghi Isole Minori, Federalberghi Sicilia, Federturismo Sicindustria, Imperatore Travel World, Lindbergh Hotel & Resorts, Sicily By Car, Siremar e Telepass - che hanno scelto di porre il loro brand in seconda fila, dietro quello della Sicilia, unico e prestigioso. «Puntiamo - ha spiegato Pietro Franza in rappresentanza di Siremar - al turismo delle auto come accadeva alcuni decenni fa. L'auto è attualmente l'alternativa più sicura e proprio per questo abbiamo scelto di privilegiare chi sceglie di spostarsi con questo mezzo». Insomma, viaggi on the road per l’Isola Covid-free.