Search
  • Gianluca Reale

Tourism voucher, PD: «Conflict of interest for a consultant of the councilor Messina»


Conflict of interest in the Regional Tourism Department? A question presented by the regional deputy Antonello Cracolici (in the picture) and by the whole parliamentary group of the PD raises the doubt about a consultant of the councilor, the engineer Carmelo Indelicato, owner with other members of the "Siciling Tour Operator" owner f the web poertal "Siciling.com" which sells tour packages.

In the question, the PD group asks clarification from the councilor for Tourism Manlio Messina (in the picture) «who in the budget law has proposed a fund of 75 million euros to support tourism in overcoming the Coronavirus crisis through the purchase of a series of services including those of tour operators». Before «the approval of the norm - Cracolici says - the councilor appointed as his consultant the manager of a company active in the tour operator and charter organization sector. We are faced with a very big conflict of interest: a tour operator who works on the drafting of a law that allocates funds for tour operators, and who then collaborates with the councilor to indicate which tour operators to provide the funding!». The Council decree n. 08 / Gab of 29 April says that «the contract, stipulated on 27 April 2020 between the Regional Councilor for Tourism, Sport and Entertainment, Manlio Messina, and Eng. Carmelo Indelicato, is approved». The contract reviews a fee and regards the "Consultancy for the study of the development of the programming, design and software development of an IT platform and app for the management of new tourism promotion projects" of the Regional Tourism Department, Sports and Entertainment ». Duration of the contract: 20 days, starting from the date of publication of the name of the consultant, the subject of the assignment, the duration and the related remuneration, on the institutional website of the regional administration. Therefore, the engineer from Catania could be the consultant in charge of designing the platform that will offer tourists and tour operators vouchers for tourist services purchased to support the sector, whose "debut" was announced by the councilor for June 15.


The Council decree

D.A. 08-Gab del 29.04.2020
.pdf
Download PDF • 106KB

For the PD it is suspect that the appointment took place before the approval of the financial law and that the Councilor's choice falls «on a subject who is in a clear conflict of interest, with regard to the mission contained in the norm, being invested as a consultant person who carries out the activity of tour operator». Therefore, the parliamentarians of the PD ask «if before proceeding to the appointment of a consultant, an adequate reconnaissance and involvement activity of the entire tourism sector was carried out, investing first of all the sector organizations» such as to «make the identification of the figure of a consultant». According to the PD, «the proposed project, called "Sicyling", would have been already presented some time ago to the Chamber of Deputies as part of an event dedicated to technological innovation». The Siciling platform is in fact online and already started, but it is not clear from the parliamentary question whether Indelicato proposed to create this platform or to sell the vouchers from the latter or if his assignment concerns the construction of a new platform, ad it would be logical.



(ITA) Voucher turismo, PD: «Conflitto di interessi per un consulente dell'assessore Messina»


Conflitto di interessi all'Assessorato regionale al Turismo? Una interrogazione presentata dal deputato regionale Antonello Cracolici e da tutto il gruppo parlamentare del PD solleva la questione su un consulente dell'assessore, l'ingegnere Carmelo Indelicato, titolare con altri soci della "Siciling Tour Operator" proprietaria del portale web "Siciling.com" che vende pacchetti turistici.


Nell'interrogazione il gruppo PD chiede chiarimenti all'assessore al Turismo, Manlio Messina «che in finanziaria ha proposto un fondo da 75 milioni di euro per sostenere il turismo a superare la crisi Coronavirus attraverso l’acquisto di una serie di servizi compresi quelli dei tour operator». Prima «dell’approvazione della norma - dice Cracolici - l'assessore ha nominato come suo consulente il gestore di una società attiva nel settore dei tour operator e in quello dell’organizzazione dei charter. Siamo di fronte ad un conflitto di interessi grande quanto una casa: un tour operator che lavora alla stesura di una norma che stanzia fondi per i tour operator, e che poi collabora con l’assessore per indicare a quali tour operator erogare il finanziamento!».


Con Decreto assessoriale n. 08/Gab del 29 aprile «è approvato l’allegato contratto stipulato in data 27 aprile 2020, tra l’Assessore regionale per il Turismo, lo Sport e lo Spettacolo dott. Manlio Messina e l’ing. Carmelo Indelicato per l'espletamento dell'incarico a titolo oneroso riguardante la “Consulenza per lo studio dello sviluppo della programmazione, progettazione ed elaborazione software di una piattaforma informatica ed app per la gestione di nuove progettualità di promozione turistica” dell'Assessorato regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo». Durata del contratto: 20 giorni, decorrenti dalla data di pubblicazione del nominativo del consulente, dell'oggetto dell'incarico, della durata e del relativo compenso, sul sito istituzionale dell'amministrazione regionale. Dunque, l'ingegnere catanese potrebbe essere il consulente incaricato di progettare la piattaforma che offrirà a turisti e tour operator i voucher per i servizi turistici acquistati per sostenere il settore, il cui "debutto" è stato annunciato dall'assessore per il 15 giugno.


Per il PD è sospetto che la nomina sia avvenuta prima dell'approvazione della legge finanziaria e che la scelta dell’Assessore ricada “su un soggetto che risulta in palese conflitto d’interessi, relativamente alla mission contenuta nella norma, essendo investito come consulente un soggetto che svolge proprio l’attività di tour operator». Perciò, chiedono i parlamentari del PD, «se prima di procedere alla nomina di un consulente, sia stata svolta una adeguata attività ricognitiva e di coinvolgimento dell’intero comparto turistico, investendo innanzitutto le organizzazioni del settore» tale «da rendere assolutamente inutile l’individuazione della figura di un consulente».


Secondo il PD, «il progetto proposto, denominato “Sicyling”, risulterebbe essere stato già presentato tempo addietro alla Camera dei Deputati nell’ambito di un evento dedicato all’innovazione tecnologica». La piattaforma Siciling in effetti è on line e già ben avviata, ma dall'interrogazione non è chiaro cosa Indelicato abbia proposto se realizzare questa piattaforma o di effettuare la vendita dei voucher da quest'ultima o se il suo incarico riguardi la costruzione di una piattaforma ex novo, come sarebbe logico.