Search
  • Redazione

Urban Planning, the government's law proposal approved in the Environment Commission

The Environment Commission of the Sicilian Regional Assembly unanimously approved the regional government's law proposal on "Rules for the Government of the Territory".


The law proposal aims to provide the Region and local authorities with a modern and more streamlined legislation for urban and territorial planning.


For the Regional Councillor for the Territory, Toto Cordaro, the legislation «will recast, after 42 years, the system of Urban Planning on the island, putting the Sicilian Region at the forefront. Our thanks go to the Environment Commission and its president Giusi Savarino, as well as to the Urban Planning Department, with whom we share this extraordinary result».


Among the inspiring principles and objectives of the legislation, made up of 53 articles, there are the consumption of land tending to zero and urban regeneration by the recovery and reuse of the existing settlement fabric, with a view to a policy of landscape and environmental quality.


The reform also provides for the introduction of the Ptr, the Regional Territorial Plan with landscape value, a strategic tool that defines the general aims, guidelines and choices on the governance of the territory on a regional scale.


Another strong point of the law proposal is represented by the considerable reduction of the approval times - from 540 to 180 days - of the new General Urban Plans (PUG), which will replace the old PRG. As well as the simplification and the respect of the timescales of the administrative procedures.


Also foreseen is the strengthening of the Regional Territorial Information System (Sitr) to guarantee the complete computerization of the maps and the transparency of the acts.



(ITA) Urbanistica, il disegno di legge del governo approvato in commissione Ambiente


La commissione Ambiente dell'Assemblea regionale siciliana ha approvato, all'unanimità, il disegno di legge del governo regionale sulle “Norme per il governo del Territorio”.


Il ddl si pone l'obiettivo di dotare la Regione e gli enti locali di una normativa moderna e più snella per la panificazione urbanistica e del territorio.

Per l'assessore regionale al Territorio, Toto Cordaro, la normativa «rifonderà, a distanza di 42 anni, il sistema dell'Urbanistica nell'Isola, ponendo la Regione Siciliana all'avanguardia. Un ringraziamento va alla commissione Ambiente e al suo presidente Giusi Savarino, oltre al che al dipartimento Urbanistica, con cui condividiamo questo straordinario risultato».


Tra i principi ispiratori e gli obiettivi del disegno di legge, composto da 53 articoli, ci sono il consumo del suolo tendente a zero e la rigenerazione urbana, ovvero il recupero e il riutilizzo del tessuto insediativo esistente, nell'ottica di una politica di qualità del paesaggio e dell'ambiente.


La riforma prevede anche l'introduzione del Ptr, il Piano territoriale regionale con valenza paesaggistica, uno strumento strategico che definisce le finalità generali, gli indirizzi e le scelte in materia di governo del territorio su scala regionale.


Un altro punto di forza del ddl è rappresentato dalla riduzione notevole dei tempi di approvazione - da 540 a 180 giorni - dei nuovi Piani urbanistici generali (Pug), che sostituiranno i vecchi Prg. Così come la semplificazione e il rispetto dei tempi delle procedure amministrative.


Previsto anche il potenziamento del Sistema informativo territoriale regionale (Sitr) per garantire l'informatizzazione completa delle cartografie e la trasparenza degli atti.