Search
  • Redazione

Zero emissions and project financing, so the ports of Palermo and Termini Imerese will change

Energy efficiency, new facilities, project financing. The "rebirth" of the ports of western Sicily, first and foremost that of Palermo, has some cornerstones: upgrading port areas to attract more traffic quickly; building and maintaining efficient infrastructure; achieving zero emissions within twenty years.



This is the plan, already underway, of the President of the Western Sicilian Sea Port System Authority (Adsp), Pasqualino Monti. The Authority, in fact, has published two calls with the formula of project finance, which are worth a total of about 160 million. This is a first step of the «industrial plan on services and energy efficiency that goes hand in hand with the industrial plans of the ports», Monti explains. And which also involves the company that offers port services in the ports of Palermo and Termini Imerese, Osp (Operations and port services).

The first call for tenders, for almost 136 million euros (75 million euros in direct receipts and the rest for cost reversal), concerns the 20-year contract for port services in Palermo and Termini Imerese, such as waste collection and disposal, management of electricity and water networks and supply services, parking, cleaning and maintenance of common areas. Services currently managed by Osp, chaired by the entrepreneur Giuseppe Todaro, who, thanks to the right of pre-emption, is applying to continue with a project that puts on track an investment of about eight million euros. The money will be used to build, among other things, a new car park with 250 parking spaces in Via Patti, an area recently affected by a series of demolitions and which will become the gateway to the new waterfront of the port of Palermo.

«Another important aspect of the plan - the president of the Adsp adds - concerns all four ports in western Sicily: energy efficiency». In code "Smart Port". «It deals with a private investment on the birth of cogeneration plants for electric and thermal energy. The objective, within twenty years - Monti concludes - is that of having the ports of Palermo, Trapani, Termini Imerese and Porto Empedocle to zero emissions». On this the second announcement of the harbour Authority is about, for beyond 23.5 million, always with finance of project. To present a project - ad Ansa press agency reports - the Free Group (Energy Saving and Energy) and Luxmaster.



(ITA) Zero emissioni e project financing, così cambieranno i porti di Palermo e Termini Imerese


Efficienza energetica, nuove strutture, project financing. La “rinascita” dei porti della Sicilia occidentale, in primis quello di Palermo ha alcuni capisaldi: riqualificare le aeree portuali per attrarre velocemente più traffico; costruire e mantenere efficienti le infrastrutture; raggiungere emissioni zero entro un ventennio. E’ questo il piano, già in atto, del presidente dell'Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia occidentale (Adsp), Pasqualino Monti. L’Autorità, infatti, ha pubblicato due bandi con la formula della finanza di progetto, che valgono complessivamente circa 160 milioni. Si tratta di un primo step del «piano industriale sui servizi e sull'efficienza energetica che si muove di pari passo ai piani industriali dei porti», spiega Monti. E che vede coinvolta anche la società che offre i servizi portuali nei porti di Palermo e Termini Imerese, la Osp (Operazioni e servizi portuali).

Il primo bando, per quasi 136 milioni di euro (75 milioni di incassi diretti e il resto per ribaltamento dei costi), riguarda l'affidamento ventennale dei servizi portuali di Palermo e Termini Imerese, come la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, la gestione delle reti elettrica, idrica e dei servizi di erogazione, parcheggi, pulizia e la manutenzione delle aree comuni. Servizi gestiti attualmente dalla Osp, presieduta dall'imprenditore Giuseppe Todaro, che, grazie al diritto di prelazione, si candida a continuare con un progetto che mette in pista un investimento di circa otto milioni di euro. I soldi serviranno a realizzare, tra le altre cose, un nuovo parcheggio di tre piani con 250 posti auto in via Patti, una zona recentemente interessata da una serie di demolizioni e che diventerà porta d'accesso per il nuovo waterfront del porto di Palermo.

«Un altro aspetto rilevante del piano – aggiunge il presidente dell'Adsp – riguarda tutti i quattro porti della Sicilia occidentale: l'efficienza energetica». In codice “Smart Port”. «Si tratta di un investimento privato sulla nascita di impianti di cogenerazione per energia elettrica e termica. L'obiettivo, entro un ventennio - conclude Monti - è quello di avere i porti di Palermo, Trapani, Termini Imerese e Porto Empedocle ad emissioni zero». Su questo verte il secondo bando dell’Autorità portuale, per oltre 23,5 milioni, sempre con finanza di progetto. A presentare un progetto - come riporta l'agenzia Ansa - il Gruppo Free (Energy Saving ed Energia) e Luxmaster.

Subscribe to Our Newsletter

SicilianNews

Write to info@siciliannews.com

 

ABOUT

CONTACT

ADVERTISE

  • White Facebook Icon
  • Bianco Twitter Icon
  • Bianco YouTube Icona

© 2020 by U.media Srl. - website created with Wix.com